Inter-Real Madrid 0-2: Incubo nerazzurro, è quasi fuori dalla Champions
Barella - Inter Real Madrid - Champions League 2020/21
Getty Images
Serata da dimenticare per l'Inter che perde 0-2 contro il Real Madrid e vede quasi sfumare gli ottavi di Champions League. Espulso Vidal.

Solo la matematica tiene ancora in corsa l 'Inter che perde anche in casa contro il Real Madrid e resta ultima nel Gruppo B di Champions League, ma scivola addirittura a -5 dai Blancos quando restano solo due partite da giocare.

Nessuna sorpresa per Conte che preferisce ancora Gagliardini a Eriksen, in attacco rientra Lautaro Martinez accanto a Lukaku. Nel Real Madrid è Odegaard a sostituire Casemiro, Nacho al posto di Sergio Ramos e Mariano Diaz per Benzema.

L'inizio di gara dell'Inter è da incubo: dopo cinque minuti Barella atterra Nacho, per l'arbitro è calcio di rigore che Hazard trasforma con freddezza. I nerazzurri accusano il colpo e rischiano di subire subito il raddoppio, ma il diagonale di Lucas Vazquez si stampa sul palo con Handanovic immobile.

La squadra di Conte a quel punto prova a scuotersi, ma di fatto non si rende mai pericolosa e finisce con l'innervosirsi pagando a carissimo prezzo una grave leggerezza di Vidal: il cileno protesta troppo reclamando un possibile calcio di rigore e rimedia due gialli nel giro di pochi secondi. Inter in dieci.

All'inizio della ripresa doppio cambio per Conte: dentro D'Ambrosio e Perisic al posti di Bastoni e Lautaro Martinez con Lukaku che resta a fare l'unica punta, ma con pochi risultati. Il Real invece inserisce Casemiro e Rodrygo, che chiude la partita con un facile tap-in. Zidane respira, per l'Inter si mette davvero male.

IL TABELLINO

INTER-REAL MADRID 0-2

Marcatori: 7' rig. Hazard, 59' Rodrygo

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (46' D'Ambrosio); Hakimi (64' Sanchez), Gagliardini (78' Sensi), Barella, Young; Vidal; Lukaku (86' Eriksen), Lautaro Martinez (46' Perisic).

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Nacho, Mendy; Modric, Kroos, Odegaard (58' Casemiro); Lucas Vazquez, Mariano Diaz (59' Rodrygo), Hazard (77' Vinicius).

Arbitro: Taylor (ING)

Ammoniti: Gagliardini, Vidal, Sensi (I)

Espulsi: 33' Vidal (I)