Inghilterra-Russia 1-1: Finale beffa per i Leoni
Getty
Non basta una perla su punizione di Dier all'Inghilterra, fermata sull'1-1 dalla Russia: decisiva la rete in pieno recupero di Berezutski.

Beffa tremenda per l'Inghilterra , fermata sull'1-1 dalla Russia : succede tutto nella ripresa quando Dier porta in vantaggio i 'Leoni' con un gran calcio di punizione, in pieno recupero arriva però la doccia gelata del goal di Berezutski.

ROONEY C'È - Hodgson si affida al suo capitano, uomo di maggior esperienza in attacco: il terminale offensivo è Kane, a supporto anche Sterling e Lallana. A centrocampo c'è la rivelazione Alli, Walker e Rose sulla linea dei terzini.
Slutsky sceglie invece Dzyuba come punto di riferimento del reparto avanzato, leggermente in posizione più arretrata Kokorin. In mezzo al campo spicca la presenza di Neustadter, che ha ottenuto il passaporto russo poche settimane fa.

DOMINIO INGLESE - A fare la partita sono indiscutibilmente i 'Leoni', che schiacciano gli avversari i quali non riescono nemmeno a rendersi pericolosi con le ripartenze. La prima occasione capita sui piedi di Alli, che però calcia in maniera imprecisa dal limite dell'area. Molto più pericoloso Lallana, la cui sventola dall'interno dell'area - assist di Walker - viene deviata in corner da Akinfeev. Il giocatore del Liverpool ha un'altra opportunità con un diagonale insidioso che però termina di poco a lato del palo.

RUSSI ABULICI - I pericoli corsi non smuovono comunque la Russia che continua a difendersi strenuamente e senza tentare delle sortite offensive. Anche Rooney ha la possibilità di sbloccare il match in favore dei suoi: il suo tentativo dal limite viene però sventato con i pugni da Akinfeev, bravo a non farsi trovare impreparato. Gli uomini di Hodgson spingono senza sosta anche grazie agli inserimenti di Alli, vera e propria spina nel fianco dei russi che però resistono.

EQUILIBRIO - Al rientro in campo i russi dimostrano di voler giocare maggiormente all'attacco, caratteristica che nel primo tempo era quasi completamente mancata. Nonostante ciò però, la prima opportunità la costruisce Rooney: l'attaccante del Manchester United cerca la gloia con un calcio di punizione dai 25 metri, il pallone termina non di molto alto sulla traversa. Gli avversari rispondono subito con Smolov all'ora di gioco: il suo piazzato va a sfiorare il palo ad Hart quasi battuto, primo vero pericolo della partita creato dalla squadra di Slutsky.

GIOIELLO DI DIER, BEFFA FINALE - Sembra una gara stregata per gli inglesi, e la dimostrazione la si ha quando Akinfeev compie un miracolo su una conclusione a botta sicura di Rooney, mandando la sfera contro la traversa; sulla respinta si avventa Lallana che colpisce il palo, anche se il gioco era già fermo per posizione di fuorigioco del centrocampista. La maledizione si interrompe al minuto 75: calcio di punizione dal limite battuto a sorpresa non da Rooney ma da Dier che si inventa una parabola imprendibile per Akinfeev, che stavolta deve arrendersi. In pieno recupero però la beffa per gli inglesi: Hart sbaglia il tempo dell'intervento su un colpo di testa di Berezutski, Glushakov ribadisce in rete anche se il pallone aveva già oltrepassato la linea dopo il tiro del difensore.

Commenti ()