Verona-Udinese 0-1: Barak lancia i friulani verso la salvezza
Verona Udinese
Getty Images
Basta una rete messa a segno nel primo tempo dal ceco per interrompere la striscia negativa dell'Udinese. Primo successo italiano per Tudor.

Serviva una vittoria per scacciare l'incubo dell'ingresso nella zona retrocessione, e una vittoria è arrivata. L'Udinese espugna un Bentegodi in cui aleggia aria di contestazione, batte per 1-0 il Verona e torna a vincere dopo un'eternità, dovendo ora contare solo sulle proprie forze all'ultimo turno di campionato.

Decisiva è una rete messa a segno dopo una ventina di minuti da Barak, a coronamento di un grande avvio dell'Udinese. La formazione di Tudor, al primo successo in A da allenatore, viene poi presa dal famoso 'braccino', dalla paura di vincere, abbassando il baricentro nella ripresa e consentendo al Verona di farsi vedere con maggiore continuità dalle parti di Bizzarri. Anche se la formazione di Fabio Pecchia, in verità, di palle gol clamorose non ne costruisce.

Si chiude così il campionato casalingo del Hellas, 'salutato' dai cori indignati – e spesso autoironici, in pieno stile veronese – dei pochi sostenitori presenti al Bentegodi. Nel mirino la squadra e Pecchia, pronto ai saluti al termine del torneo. Discorso diverso per l'Udinese: altri 3 punti col Bologna (ma potrebbe bastarne anche uno) e sarà soffertissima salvezza.

I GOAL

20' BARAK 0-1. Calcio di punizione di Jankto da destra e deviazione volante, sottomisura, del ceco. Nessuno scampo per Nicolas.

I MIGLIORI

VERONA: LEE.

Ecco la Goal 50: i migliori 50 giocatori al mondo

Uno dei pochissimi a prendersi gli applausi del Bentegodi. Ha iniziativa e mostra qualità. Prova a replicare la perla di San Siro, non riuscendoci per poco.

UDINESE: BARAK.

Uomo ovunque a centrocampo, specialmente nelle fasi di dominio friulano, e decisivo con la rete del 20'.

I PEGGIORI

VERONA: SOUPRAYEN.

Preso di mira dal pubblico, si conferma inadeguato alla A. Legnoso, tecnicamente povero. Ha una buona palla gol nel primo tempo, ma la spreca.

UDINESE: DE PAUL.

Non riesce mai a concludere in maniera vincente le proprie iniziative. Egoista quando porta palla, impreciso sotto porta.

Commenti ()