Verona-Atalanta 0-2: successo con vista Champions per la 'Dea'
Zapata Verona Atalanta
Getty
L'Atalanta sale a quota 55 punti e rinsalda la sua candidatura per un posto in Champions: Malinovskyi e Zapata fanno male al Verona.

In attesa di Roma-Napoli, l'Atalanta torna a fare la voce grossa in zona Champions: Gasperini vince il 'derby' con l'allievo Juric e risponde presente dopo l'amarezza per il passo falso di Madrid. Terza sconfitta di fila per il Verona.

La difesa a quattro è una novità assoluta - quantomeno dal primo minuto - che la 'Dea' fatica a metabolizzare nella prima parte di gara: Toloi è più bloccato rispetto al solito e non partecipa attivamente alla fase offensiva come solitamente accade, l'unico pericolo arriva su calcio piazzato con un colpo di testa di Romero che termina tra le braccia di Silvestri.

Gli scaligeri, però, sono praticamente inesistenti lì davanti e Gollini non ha bisogno di sporcarsi nemmeno i guantoni, Zapata invece è 'on fire' e testa i riflessi di Silvestri con una botta sul primo palo. Per sbloccare il match serve un episodio, fornito da Dimarco che commette una vera sciocchezza toccando maldestramente con il braccio nella sua area: Malinovskyi non perdona e col mancino spiazza il portiere veneto. E' a questo punto che sale in cattedra Zapata, tecnica e potenza al servizio dei nerazzurri: Tameze è decisivo a deviare sul palo il piazzato del colombiano, che successivamente si fa beffe di Lovato in velocità e con un rasoterra chirurgico trova il raddoppio.

Paro le prova tutte, compreso un triplo cambio all'intervallo che ha il solo effetto di limitare i danni e nulla di più: l'Atalanta, infatti, toglie il piede dall'acceleratore e controlla magistralmente il doppio vantaggio, dosando le energie in vista dei prossimi impegni. L'unico pericolo dalle parti di Gollini è uno spunto di Lazovic, stoppato con un intervento 'alla tedesca' dal portiere bergamasco. Nel finale è il nuovo entrato Muriel a sfiorare il tris per due volte, prima dell'esordio in Serie A di Kovalenko e dell'incrocio sverniciato da Ilicic.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

VERONA-ATALANTA 0-2

Marcatori: 33' rig. Malinovskyi, 42' Zapata

VERONA (3-4-2-1): Silvestri 6; Dawidowicz 5.5, Lovato 5.5, Ceccherini 5.5 (46' Udogie 6); Faraoni 5.5, Tameze 6, Veloso 5 (46' Sturaro 5.5), Dimarco 4.5 (46' Lazovic 6); Barak 5 (79' Ilic sv), Zaccagni 6; Lasagna 5.5 (61' Favilli 5.5). All. Paro (in sostituzione dello squalificato Juric)

ATALANTA (4-3-2-1): Gollini 6; Toloi 6 (64' Maehle 6), Djimsiti 6, Romero 6.5, Palomino 6; De Roon 6, Freuler 6.5, Pessina 6 (77' Ilicic 6); Malinovskyi 7.5 (87' Kovalenko sv), Miranchuk 5.5 (64' Pasalic 6); Zapata 7.5 (77' Muriel 6). All. Gasperini

Arbitro: Pairetto

Ammoniti: Ceccherini (V), Dawidowicz (V), Toloi (A), Romero (A), Sturaro (V)

Espulsi: nessuno