Hajduk-Rijeka caos: match sospeso e tentata aggressione all'arbitro
HNK Hajduk Split
Caos in Hajduk Spalato-Rijeka, finito 1-1: gara sospesa per... fuochi d'artificio, poi un ultrà armato di bastone tenta di aggredire l'arbitro.

Campionato croato, Hajduk Spalato-Rijeka: il match finisce 1-1, ma a far discutere è il caos creatosi nel corso dei 90' resi decisamente... pirotecnici.

Extra Time - Tatarusanu si gode Antonaeta

Già, perchè i tifosi di casa hanno pensato bene di dar vita ad uno spettacolo di fuochi d'artificio durante il secondo tempo: episodio, questo, che ha portato l'arbitro a sospenderla per diversi minuti.

E proprio il direttore di gara, a tempo scaduto, è incappato in un tentativo di aggressione da parte di un ultrà riuscito ad entrare sul prato verde con un bastone di ferro. Per fortuna, il peggio è stato scongiurato.

Inoltre, i sostenitori del Rijeka si sono presentati a Spalato dopo un estenuante viaggio in nave. Per la cronaca, l'1-1 porta le firme di Barry al 31' (Hajduk) e Bezjak all'81' su rigore (Rijeka) e lascia gli ospiti in vetta a +4 sulla Dinamo Zagabria. Hajduk terzo.