Galles-Slovacchia 2-1: Debutto vincente per i Dragoni
Getty Images
A Bordeaux esordio vincente del Galles contro la Slovacchia: britannici in vantaggio con una prodezza su punizione di Bale, pari di Duda nella ripresa, decide Robson-Kanu.

A Bordeaux Galles e Slovacchia dividono la posta in palio, pareggiando 1-1 al termine di una gara molto combattuta. I britannici, al debutto in una fase finale degli Europei, si portano in vantaggio con il loro uomo più carismatico, Gareth Bale, ma nella ripresa la squadra di Kozak cresce e trova il pareggio con una bella giocata di Duda.

GALLES ALL'ITALIANA - Coleman opta tatticamente per un 3-5-2 'all'italiana'. Davanti al portiere Ward, la difesa è composta da Chester, A. Williams e Davies. A centrocampo Gunter e Taylor sono i due esterni, mentre in mezzo agiscono Allen, Ramsey ed Edwards. In attacco Gareth Bale compone il tandem offensivo con J. Williams.

Kozak risponde con un 4-2-3-1. Fra i pali c'è Kozacik, davanti a lui Pekarik, Skrtel, Durica, e Svento nella difesa a 4. Quindi due mediani, il milanista Kucka e Hrosovsky. Davanti Mak, il napoletano Hamsik e Weiss agiscono a supporto dell'unica punta Duris.

PRODEZZA BALE - La prima occasione della partita è per Hamsik: numero del giocatore del Napoli, che al 3' salta tre avversari, entra in area e calcia a botta sicura, ma trova un grande intervento di Davies, che gli dice di no.

Scampato il pericolo, il Galles trova il vantaggio alla prima conclusione in porta: è il 10', e Bale, su calcio di punizione dal limite, con un bel tiro carico di effetto batte imparabilmente Kozacik, che non vede partire il pallone.

RIGORE NEGATO AL GALLES - Al 32' episodio dubbio nell'area della Slovacchia: Skrtel si aiuta con il gomito per fermare J. Williams, l'impressione è che il calcio di rigore ci sia ma l'arbitro lascia proseguire. Il primo tempo.

Per il resto il primo tempo scorre via senza ulteriori particolari sussulti, con la squadra di Coleman che dà l'impressione di poter controllare il vantaggio.

PAREGGIA DUDA - La ripresa vede le due squadre confrontarsi a viso aperto. Al 55' Weiss serve Mark, che da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. Cresce la Slovacchia, ma al 57' su calcio d'angolo Bale va al colpo di testa, trovando la risposta di Kozacik. 

Al 60' Duda subentra a Hrosovskye il cambio di Kozak si rivelerà azzeccato, visto che appena un minuto dopo il neoentrato è protagonista di una bella azione nell'area avversaria, chiusa con un tiro vincente con il sinistro.

DECIDE ROBSON-KANU, PALO NEMEC - Gli ultimi 20 minuti di partita sono giocati dalle due squadre a gran ritmo, e lo spettacolo non manca. Al 73' Robson-Kanu pesca con un cross Ramsey, che di testa, da dentro l'area piccola non inquadra il bersaglio. 

All'80' Bale ci riprova su punizione: stavolta il tiro dai 35 metri è forte ma centrale, e Kozacik si salva. Passa un minuto e il Galles trova però il goal della vittoria: Ramsey appoggia il pallone per Robson-Kanu, che beffa Kozacik con un tiro sporco di sinistro da dentro l'area di rigore. 

La Slovacchia reagisce con grande agonismo, ma le speranze di pareggio si spengono all'86' sul palo colpito di testa da Nemec su cross di Svento. Al fischio finale, dopo 4' di recupero, il Galles può festeggiare con una storica vittoria.

Commenti ()