Fiorentina-Roma 1-2: Diawara rilancia i giallorossi, i gigliati ora tremano
Henrikh Mkhitaryan Gaetano Castrovilli Fiorentina Roma Serie A
Getty
La Roma si impone per 2-1 sul campo della Fiorentina e si rilancia in ottica quarto posto. A decidere è una rete allo scadere di Diawara.

Avevano entrambe bisogno di una vittoria, ma per motivi molto diversi, e alla fine a far sua l’intera posta è stata la Roma che, al fotofinish, si è imposta contro una Fiorentina che, alla seconda sconfitta consecutiva patita ad un passo dal triplice fischio finale, adesso si ritrova nuovamente inghiottita nella lotta per non retrocedere.

All’Artemio Franchi sono stati i giallorossi a partire meglio, ma la loro spinta si è esaurita in maniera abbastanza rapida. Dopo aver difettato in fase di decisione finale in almeno un paio di buone occasioni, i capitolini si sono poi ritrovati a fare i conti con un avversario che, una volta prese le giuste misure, ha iniziato a pressare alto e in maniera pian piano sempre più convincente, rendendo così molto più complicata la costruzione dell’azione.

La Fiorentina, che per l’occasione si è presentata all’appuntamento con un 3-5-2 molto difensivo, ha pensato soprattutto a chiudere tutti gli spazi per poi provare a ripartire in contropiede, affidandosi in avanti soprattutto alle intuizioni di Ribery. Ne è venuta quindi fuori una prima frazione avara di emozioni, con la Roma che, in pieno recupero, si è riservata l’occasione migliore con un destro dal limite di Pellegrini.

Nella ripresa, a cambiare completamente il volto della contesa, è stato l’immediato vantaggio ospite: al 49’ è stato Spinazzola, con un ottimo inserimento in area, a sfruttare al meglio un pallone offerto da Mancini e a battere un Dragowski non reattivissimo per il momentaneo 0-1.

Sotto di una rete la Fiorentina ha prima la forza di reagire e poi il goal, o meglio l’autorete, che è valsa l’1-1: corner battuto dalla Roma senza esito, i viola ripartono in maniera veloce con Ribery e il pallone, dopo un tocco di Vlahovic, arriva a Biraghi che dalla sinistra mette verso l’area piccola un cross basso sul quale proprio Spinazzola interviene in maniera goffa battendo Pau Lopez.

La sfida a questo punto si fa molto bella, con la Roma che si rituffa in avanti alla ricerca di un nuovo vantaggio e la Fiorentina che, pur soffrendo, prova ad approfittare degli spazi che gli vengono concessi.

Nel finale è la Roma a crederci di più e a provarci di più e all'89’ il suo coraggio e la sua supremazia territoriale vengono premiati: traversone basso dalla destra di Karsdorp che in area trova Diawara che con un tocco di prima non lascia scampo a Dragowski. La rete viene inizialmente annullata per un fuorigioco, ma il VAR poi rettifica la decisione.

E’ il goal che permette ai giallorossi di rilanciarsi all’inseguimento del quarto posto e che adesso fa tremare i gigliati.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

FIORENTINA-ROMA 1-2

Marcatori: 49’ Spinazzola, 60’ aut. Spinazzola, 89' Diawara

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski 5,5; Milenkovic 5, Pezzella 5,5, Martinez Quarta 5,5; Venuti 5,5, Amrabat 5,5, Pulgar 5 (79’ Caceres sv), Castrovilli 5,5 (52’ Kokorin 5,5), Igor 6 (42’ Biraghi 6,5); Ribery 6 (79’ Borja Valero sv), Vlahovic 5,5. All. Prandelli

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez 6,5; Mancini 6, Cristante 6, Kumbulla 6,5 (81’ Smalling sv); Bruno Peres 5,5 (81’ Karsdorp 6,5), Veretout 6,5 (62’ Pedro 5,5), Diawara 7, Spinazzola; Pellegrini 6,5, Mkhitaryan 5 (67’ El Shaarawy 5,5); Borja Mayoral 5,5. All. Fonseca

Arbitro: Calvarese

Ammoniti: Mancini (R), Ribery (F), Kumbulla (R)

Espulsi: -