Ancelotti e Mourinho, che spetttacolo: Everton-Tottenham finisce 5-4
Calvert-Lewin Richarlison Everton 2021
Getty
Il match più atteso del quinto turno di FA Cup non delude: a Goodison Park succede di tutto, la spuntano i Toffees nel recupero.

Calcio e spettacolo nella serata di FA Cup. La sentitissima sfida tra Carlo Ancelotti e José Mourinho, tra Everton e Tottenham, non delude e dà spettacolo: la sfida di quinto turno (ottavi di finale) si risolve con un rocambolesco 5-4 in cui succede di tutto.

Pronti-via e Mourinho sblocca grazie a Davinson Sanchez che batte Olsen su azione da calcio d'angolo, ma all'Everton bastano 7 minuti e 26 secondi netti per ribaltare tutto segnando tre goal. Un'ondata blu che la difesa londinese non riesce a decifrare.

Il goal di Calvert-Lewin mette tutto in equilibrio, poi due minuti e mezzo dopo è Richarlison a indovinare il diagonale che batte Lloris. Completa l'opera Sigurdsson, stavolta da calcio di rigore dopo un fallo di Hojbjerg. Prima del duplice fischio arriva anche l'ultimo squillo, degli Spurs : Lamela col mancino accorcia sul 3-2. Ma è solo l'inizio.

Anche nel secondo tempo succede di tutto. A partire dalla sorprendente doppietta di nientemeno che Davinson Sanchez, professione difensore, che sfrutta le disastrose marcature dei Toffees sui piazzati. Richarlison porta nuovamente avanti il Tottenham, ancora assistito da Sigurdsson, ma è ancora il Tottenham ad aver l'ultima parola con Kane. Ancora su azione da corner.

Il 4-4 porta le squadre ai supplementari, dove ad andare in vantaggio è ancora l'Everton, con Bernard che col sinistro mette alle spalle di Lloris l'ennesimo invito di Sigurdsson, autore di un goal e tre assist da ex. Al fischio finale alza le mani Ancelotti, Mourinho riconosce l'onore delle armi al collega con un abbraccio. Spurs eliminati, il cammino dell'Everton continua.