News LIVE

Dynamo Kiev v Juventus Cronaca della partita, 20/10/20

FIN
0 - 2
DYN
JUV
Morata (46)
Morata (84)
NSK Olimpijs'kyj
Dinamo Kiev-Juventus 0-2: super Morata, Pirlo ok all'esordio
20:47 CEST 20/10/20
Dinamo Kiev Juventus celebrating Champions League
Grazie a una doppietta di Alvaro Morata la Juventus supera l'esame del debutto. Primo successo in Champions da allenatore per Andrea Pirlo.

L’allievo supera il maestro. Già, proprio così. Pirlo, alla prima in Champions League nelle vesti di allenatore, batte un vecchio e caro amico. Trovando, così, il primo successo in trasferta alla guida della Juventus. Insomma, il modo migliore per iniziare il gruppo G. Special guest: il solito Alvaro Morata in formato Europa.

Tra i padroni di casa, Lucescu punta tutto su Supryaga, che in Ucraina è visto come l'erede di Shevchenko. Tsygankov e Sydorchuk, sulla carta, gli altri due giocatori sul piedistallo della Dinamo. Gli ospiti, invece, lasciano nuovamente Dybala in panchina. In attacco spazio a Morata. All’esordio (in Europa) Kulusevski, Ramsey tra le linee. Per quanto concerne il pacchetto arretrato, Chiellini riprende il posto da titolare a discapito di Demiral. Debutto in Champions anche per Chiesa. Il tutto, all’insegna di un ibrido 4-4-2 a geometria variabile con consueta impostazione a tre là dietro.

In termini tattici, Pirlo propone una novità: 4-4-2 di base con Danilo a sinistra, per poi costruire con la solita difesa a tre con Bonucci a staccarsi sul centro-destra e Chiellini a fungere quasi da “libero” vecchio stampo.

La prima occasione capita sul sinistro di Chiesa che, da posizione defilata, trova i guantoni del portiere. Poco dopo, di testa, è Chiellini a non trovare per poco la rete con una zuccata. Madama che sfonda sulle fasce, sempre con l’ex Fiorentina a rendersi pericoloso. Un problema muscolare costringe Chiellini a lasciare il campo, al suo posto Demiral. Di tacco, poi, Kulusevski sfiora il gran goal.

In avvio di ripresa, Madama passa subito in vantaggio: sinistro basso di Kulusevski dal limite dopo una bella accelerazione di Chiesa sulla sinistra, respinta corta di Bushchan e Morata – da due passi – non perdona. Entra Dybala, alla prima stagionale, al posto di Kulusevski. Il ritmo cala e, attraverso il possesso ragionato, Madama porta a casa agevolmente l’intera posta in palio, grazie a un’incornata chirurgica del solito Morata.

IL TABELLINO

DINAMO KIEV-JUVENTUS 0-2

MARCATORI: 47’, 84’ Morata

DINAMO KIEV (4-3-3): Bushchan 5; Kedziora 5, Zabarnyi 5.5, Mykolenko 5, Karavaev 5.5 (71’ Popov 5.5); Buyalskiy 5 (88’ Garmash s.v.), Sydorchuk 6, Shaparenko 5; Tsygankov 5 (71’ Verbic 5.5), Supryaha 5, De Pena 5 (60’ Rodrigues 5.5). Allenatore: Lucescu

JUVENTUS (4-4-1-1): Szczesny 6; Cuadrado 7, Bonucci 7, Chiellini s.v. (18’ Demiral 6), Danilo 6; Kulusevski 6.5 (55’ Dybala 6), Rabiot 5.5, Bentancur 5.5 (79’ Arthur s.v.), Chiesa 6.5; Ramsey 6 (79’ Bernardeschi s.v.); Morata 7.5. Allenatore: Pirlo

Arbitro: Hategan

Ammoniti: Bentancur, Cuadrado, Demiral (J)

Espulsi: nessuno