Dinamo Kiev-Besiktas 6-0: Turchi fuori dalla Champions League
gettyimages
Clamorosa sconfitta del Besiktas che deve arrendersi per 6-0 sul campo della Dinamo Kiev: turchi fuori dalla Champions, dovranno accontentarsi dell'Europa League.

Clamorosa vittoria della Dinamo Kiev che regola con un pesantissimo 6-0 un Besiktas mai veramente in partita. Turchi che sono rimasti in 10 a causa dell'espulsione comminata a Beck, reo di aver commesso un fallo da ultimo uomo su Gonzalez. I bianconeri salutano così la Champions e dovranno accontentarsi dell'Europa League.

Il Besiktas inizia malissimo, concedendo il pallino del gioco agli avversari che trovano il vantaggio grazie a Besedin, bravo a sfruttare una grande azione sulla destra di Yarmolenko. Quaresma e compagni non riescono a scuotersi e finiscono col subire addirittura un'altra rete: contatto (dubbio) nell'area turca tra Beck e Gonzalez, l'arbitro estrae il rosso ai danni dell'incredulo difensore tedesco e decreta il penalty, trasformato con freddezza da Yarmolenko.

Barça, che Messi: 10 goal in Champions

Questa è la mazzata definitiva alle ambizioni del Besiktas che affonda clamorosamente: Buyalskiy sfrutta una respinta di Fabri in uscita e lo fredda con un pallonetto che non lascia scampo alcuno. Non è però finita qui: in pieno recupero del primo tempo, ecco la quarta rete ad opera di Gonzalez, la cui conclusione termina in rete anche grazie alla deviazione decisiva di Hutchinson che beffa Fabri.

La gara è ormai compromessa per i turchi, che devono sorbirsi anche un'altra umiliazione: secondo giallo ai danni di Aboubakar dopo un contrasto con Vida e conseguente rosso per l'attaccante africano che lascia i suoi in 9. Con il doppio uomo di vantaggio, la Dinamo Kiev trova anche la quinta rete: Sydorchuk raccoglie una respinta di Fabri e trova il jolly anche grazie ad una leggera deviazione di Adriano che fa carambolare il pallone nel sacco.

Il finale è un monologo degli ucraini che trovano anche la sesta rete: Fabri si oppone con il corpo ad un tentativo ravvicinato di Yarmolenko (partito in posizione di fuorigioco), irrompe il nuovo entrato Moraes che a porta vuota non sbaglia. Il brasiliano ha anche l'opportunità di siglare la sua doppietta personale ma il piatto destro è troppo largo e il pallone si perde sul fondo. Nel finale c'è tempo anche per un palo interno colpito da Rybalka.

 

Commenti ()