Crotone-Atalanta 1-1: Palomino risponde a Mandragora
Ultimo aggiornamento
Finisce in parità il match tra Crotone ed Atalanta: succede tutto nella ripresa, coi goal di Mandragora e Palomino.

Finisce 1-1 all'Ezio Scida tra Crotone ed Atalanta . A segno, nella ripresa, prima Mandragora e poco dopo Palomino. Un pari che scontenta soprattutto la Dea, che in questo modo viene scavalcata dal Milan al settimo posto in classifica.

Partita all'insegna dell'equilibrio e della difficoltà di controllare il pallone, viste le pessime condizioni del terreno di gioco (inzuppato dalla pioggia e con forte vento a soffiare). Proprio questo fattore non permette all'Atalanta, nonostante un tasso tecnico superiore, di poter imbastire le sue solite trame di gioco palla a terra ed in velocità.

I padroni di casa, dal canto loro, provano a sorprendere gli avversari dalla distanza, e ci vuole un grande Berisha per dire di no al destro di Nalini. Gli orobici rispondono con la stessa moneta, ma la il destro di De Roon, deviato, finisce di poco a lato, e la punizione velenosa di Ilicic viene deviata da un attento Cordaz in calcio d'angolo.

Equilibrio anche nella ripresa. A romperlo è la mossa di Zenga, che inserisce il difensore Ajeti a centrocampo al posto di Barberis. Ed è proprio l'ex Frosinone che dà l'avvio con un colpo di testa all'azione che porta al goal di Mandragora, favorito da un errore in uscita di Berisha (al quale scappa il pallone a causa del terreno bagnato).

L'Atalanta però ha la forza di reagire e trova il pari a 2 minuti dalla fine con Palomino, bravo a trovarsi al posto giusto al momento giusto. Adesso per la squadra di Gasperini l'obiettivo numero 1 è quello di prepararsi al meglio per la trasferta di Dortmund.

I GOAL

80' MANDRAGORA 1-0 - Destro ravvicinato per l'ex Juventus, che sfrutta l'errore di Berisha, che non trattiene il pallone.

88' PALOMINO 1-1 - Il difensore orobico deve solo appoggiare in rete una conclusione di Masiello dalla fascia destra solo parziamente bloccata da Cordaz.

I MIGLIORI

CROTONE: MARTELLA

Recuperato in extremis, spinge spesso in fase offensiva e si fa sempre trovare pronto anche in ripiegamento difensivo.

ATALANTA: PALOMINO

Sempre molto attento e puntuale negli interventi, più difficili del solito a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco. E trova pure il goal del pareggio.

I PEGGIORI

CROTONE: BUDIMIR La volontà c'è, ma non basta per potergli permettere di raggiungere la sufficienza.

ATALANTA: BERISHA

Il campo bagnato non può essere una scusante, l'errore comunque c'è e stava portando alla sconfitta della squadra.

Commenti ()