Corea del Sud-Germania 2-0: Kim e Son nel finale, tedeschi eliminati
Getty Images
Le reti di Kim Young Gwon e Son Heung Min consentono alla Corea del Sud di battere la Germania, eliminata a sorpresa dai Mondiali.

Finiscono ufficialmente i Mondiali della Germania, sconfitta a sorpresa dalla Corea del Sud che esulta grazie a Kim Young Gwon e Son Heung Min, entrambi a segno nel recupero. Tedeschi che terminano addirittura all'ultimo posto nel girone F.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

Low rispolvera Ozil dopo l'esclusione con la Svezia: a fargli posto è Draxler, mentre Goretzka sostituisce Muller. Werner confermato al centro dell'attacco. A centrocampo torna Khedira, Sule scelto al centro della retroguardia insieme a Hummels dopo l'espulsione di Boateng. Shin Tae Yong punta su Son Heung Min, sicuramente il giocatore più rappresentativo della selezione asiatica.

Come prevedibile, è la Germania a fare la partita: Kimmich molto attivo sull'out di destra, Ozil arretra spesso e volentieri per venire incontro ai portatori di palla ed offrire una soluzione in più in fase di costruzione del gioco. Se i tedeschi giocano, è la Corea a fare i fatti: Son Heung Min sfiora il goal per due volte, di cui in una con una sassata di controbalzo che sfiora l'incrocio dei pali.

La trama tedesca è priva di fluidità e velocità, il che rende la vita facile alla difesa coreana che non ha grossi problemi a controllare Werner, imbottigliato e senza sbocchi utili per colpire. L'attaccante del Lipsia trova la via del tiro in una sola circostanza, inutile. Il sussulto maggiore lo regala Hummels sugli sviluppi di un calcio d'angolo: la botta ravvicinata del difensore è però murata col corpo da Cho Hyun Woo.

La Germania è costretta a scoprirsi alla ricerca della rete che sbloccherebbe il match, offrendo però i fianchi alla Corea che sa come far male in ripartenza. La pressione teutonica aumenta col passare dei minuti: Werner sfiora il vantaggio così come Goretzka, sulla cui incornata si supera Cho Hyun Woo, autore di un riflesso da paura.

Il prossimo attaccante del Bayern Monaco lascia spazio a Gomez che entra per aumentare il peso dell'attacco insieme a Muller: è proprio l'ex Fiorentina ad impegnare il portiere della Corea con un bel colpo di testa che pecca per troppa centralità. L'arma degli asiatici è il contropiede, pane quotidiano di Son Heung Min che mette paura a Neuer in un paio di occasioni. 

I minuti finali sono la pietra tombale sui Mondiali della Germania: la Corea va a segno in pieno recupero prima con Kim Young Gwon e poi con il solito Son Heung Min, quest'ultimo facilitato dall'assenza tra i pali di Neuer che si era spinto in avanti.

I GOAL 

90' + 2' KIM YOUNG GWON 1-0 - Azione convulsa nell'area tedesca, tocco di Kroos che sana la posizione di fuorigioco di Kim, abile a infilare Neuer da pochi metri come un rapace d'area.

90' + 6' SON HEUNG MIN 2-0 - Germania sbilanciata alla ricerca del pari, Neuer in attacco: l'attaccante del Tottenham segna a porta vuota in contropiede.

I MIGLIORI 

COREA DEL SUD: SON HEUNG MIN

Il tasso tecnico della Corea del Sud sta quasi tutto nei suoi piedi, è il più pericoloso dei suoi che si affidano a lui quando c'è da offendere. Il goal è il giusto premio.

GERMANIA: KIMMICH

Soventi le sue sovrapposizioni sulla destra, dai suoi piedi vengono sfornati palloni per le torri Werner e Gomez. Senso di applicazione altissimo, ma non basta.

I PEGGIORI  

COREA DEL SUD: LEE JAE SUNG

Impreciso nei contrasti, quasi sempre in ritardo sulla marcatura dei palleggiatori tedeschi. È lui l'anello debole del centrocampo della Corea.

GERMANIA: REUS

Netto passo indietro rispetto alla Svezia: non riesce mai a creare superiorità numerica saltando l'uomo, dovrebbe essere l'uomo in più ma non è così.
 

Commenti ()