Cagliari-Juventus 1-3: Madama risponde alle critiche, triplo Ronaldo
Cristiano Ronaldo Cagliari Juventus Serie A
Getty
La tripletta di Cristiano Ronaldo nel primo tempo permette ai bianconeri di rialzarsi dopo l'eliminazione dalla Champions. Sardi in goal con Simeone.

Beh, interrogativo spontaneo per i tifosi della Juventus: perché un CR7 così contro il Cagliari e non con il Porto? Il calcio non è una scienza esatta e, quindi, anche un marziano può steccare. Ma non può farlo per due volte di fila.

Ecco perché, arrivando a 30 goal stagionali e siglando la sua seconda tripletta italiana, Ronaldo mette a tacere le malelingue con un verbo a lui affine: giganteggiare. Basta un primo tempo da urlo, a sottolineare come Madama – dopo la cocente notte europea – abbia fatto quadrato attorno al suo re. Insomma, un segnale vitale in vista del prosieguo del campionato.

Cagliari senza gli squalificati Lykogiannis e Pavoletti: Nandez gioca a sinistra nel 3-5-2 di Semplici, mentre è Simeone a far coppia con Joao Pedro in attacco. Titolare l'ex Rugani al centro della retroguardia, così come Nainggolan a centrocampo.

Pirlo schiera la coppia d'attacco Morata-Cristiano Ronaldo, con Kulusevski largo sulla fascia destra e Danilo in mezzo al campo, come sabato scorso contro la Lazio. Cuadrado e Alex Sandro terzini. La coppia di difesa è formata da De Ligt e Chiellini.

Nel primo tempo, sostanzialmente, va in scena lo show di Cristiano Ronaldo. Che, fresco di critiche asprissime post eliminazione in Champions League, decide di salire in cattedra. Realizzando 3 goal in 32’ minuti. Mettendo in mostra, parallelamente, tutti i limiti della retroguardia isolana.

Tre cazzotti che mettono a dura prova il Cagliari, che nella ripresa quantomeno ci prova. Basti pensare al lampo di Simeone, a digiuno da tre mesi e mezzo, che quando vede la Signora non è solito farle complimenti: quattro reti in carriera.

Troppo poco, comunque, per impensierire una Juve famelica di rivalsa. In soldoni, tre punti d’oro per consolidare il piazzamento Champions in classifica e, soprattutto, per guardare con ottimismo al domani. Nota negativa per i bianconeri sul fronte Cuadrado che, diffidato, dovrà saltare il match contro il Benevento. Da valutare, infine, anche le condizioni di Alex Sandro: uscito al 33' per un problema muscolare. 

IL TABELLINO E LE PAGELLE

CAGLIARI-JUVENTUS 1-3

MARCATORI:  10’ 25’ rig. 32’ Ronaldo (J), 61’ Simeone (C)

CAGLIARI (3-5-2): Cragno 6; Ceppitelli 4.5 (69’ Klavan 6), Godin 5, Rugani 5 (80’ Gaston Pereiro s.v.); Zappa 5.5 (70’ Asamoah 6), Nainggolan 5.5, Duncan 5.5 (80’ Deiola s.v.) Marin 5, Nandez 5; Joao Pedro 6, Simeone 6 (80’ Cerri s.v). Allenatore: Semplici

JUVENTUS (4-2-4): Szczesny 6; Cuadrado 6.5 (82’ Frabotta s.v.), De Ligt 6, Chiellini 6.5 (70’ Bonucci 6), Alex Sandro 6 (33’ Bernardeschi 5.5); Kulusevski 6, Danilo 7, Rabiot 6.5, Chiesa 7.5 (82’ Arthur s.v.); Morata 5 (70’ McKennie 6), Cristiano Ronaldo 8.5. Allenatore: Pirlo

Arbitro: Calvarese

Ammoniti: Cristiano Ronaldo (J), Cuadrado (J)

Espulsi: -