Borussia Mönchengladbach-Manchester City 0-2: tutto facile per Guardiola
Bernardo Silva Man City 2021
Getty
Con un successo per 0-2, il Manchester City si aggiudica l'andata degli ottavi di Champions contro il Monchengladbach: apre B.Silva, chiude G.Jesus.

Il Manchester City ha la meglio per 0-2 sul Borussia Monchengladbach , nella sfida valida per l'andata degli ottavi di finale di Champions League . Il match viene giocato in campo neutro alla 'Puskas Arena' di Budapest, per via delle restrizioni indette dal governo tedesco per contrastare l'emergenza Covid-19. I goal di Bernardo Silva e Gabriel Jesus regalano a Guardiola una vittoria indiscutibile, per la superiorità mostrata dagli inglesi sul terreno di gioco. 

Scelte soprendenti da parte di entrambi tecnici, con Rose che per il suo 3-5-2 schiera Plea e Stindl come coppia d'attacco lasciando fuori Thuram. Guardiola risponde con il 4-3-3, con Gabriel Jesus titolare dal 1' in avanti insieme a Bernardo Silva e Sterling. Panchina invece per De Bruyne e Ferran Torres.

I Citizens prendono subito in mano il pallino del gioco, andando alla conclusione per la prima volta al 6' con Foden senza però impensierire troppo Sommer. Il dominio inglese prosegue nei minuti successivi, con il Gladbach chiuso a protezione della sua area e incapace di trovare le punte nel momento in cui riconquista il pallone.

Nuova chance per il City intorno al quarto d'ora, quando un rinvio errato di Sommer consente a Gabriel Jesus di entrare in area di rigore. Il brasiliano viene chiuso provvidenzialmente dalla difesa tedesca, così come Gundogan poco dopo. Scampato il pericolo, il Gladbach prova ad uccellare la difesa alta del City: Lainer serve in area Plea, anticipato all'ultimo minuto da un salvifico intervento di Ruben Dias.

Il forcing della squadra di Guardiola viene premiato al 29': Cancelo rientra sul destro e pennella un cross sul secondo palo, Bernardo Silva sfugge a Elvedi e di testa firma il vantaggio. Il goal dello 0-1 stimola ancora di più il City ad addormentare il match con il suo possesso palla ipnotico, con il Gladbach che non riesce a reagire fino al termine del primo tempo. 

La ripresa comincia sulla falsa riga dei primi 45 minuti, con il City a comandare le operazioni. Al 54' Bensebaini serve incredibilmente Gabriel Jesus, che entra in area e tarda troppo la conclusione favorendo la chiusura di Elvedi. La risposta del Gladbach arriva 5 minuti più tardi, quando Zakaria vince un duello sulla destra con Rodri e serve in area Plea. Il pallone indirzzato all'attaccante si rivela impreciso, venendo raccolto facilmente da Ederson. Al 63' torna in auge l'asse Zakaria-Plea, con il francese che di tacco sfiora il pareggio.

Dopo questa occasione, Rose inserisce forze fersche gettando nella mischia Thuram e Lazaro al posto di Plea e Lainer. Sembra essere un momento favorevole ai tedeschi, ma il City al 65' raddoppia: Cancelo veste ancora i panni dell'assist man per Bernardo Silva, che spizza a centro area per Gabriel Jesus. Stavolta il brasiliano non sbaglia e fa 0-2. Una rete lapidaria, che fiacca ulteriormente la compagine tedesca.

Nel finale c'è spazio anche per Aguero e Ferran Torres, entrati al posto di Gabriel Jesus e Foden. Gli ultimi minuti scorrono via senza grosse scosse, eccezion fatta per un rischioso intervento in area di Cancelo ai danni di Hoffmann e per un'occasione di Wolf sventata da Ederson. Al fischio finale dell'arbitro, il City può festeggiare la diciannovesima vittoria consecutiva tra tutte le competizioni. Quarti ad un passo per Guardiola, mentre al Gladbach servirà un miracolo. 

IL TABELLINO

MONCHENGLADBACH-MANCHESTER CITY 0-2

MARCATORI: 29' Bernardo Silva (M), 65' Gabriel Jesus (M)

MONCHENGLADBACH (3-5-2): Sommer; Elvedi, Zakaria, Ginter; Lainer (63' Lazaro), Neuhaus, Kramer, Hofmann (87' Wolf), Bensebaini; Plea (63' Thuram), Stindl (74' Embolo). All. Rose.

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Ruben Dias, Laporte, Cancelo; Gundogan, Rodri, Foden (80' Ferran Torres); Sterling (69' Mahrez), Gabriel Jesus (80' Aguero), Bernardo Silva. All. Guardiola.

Arbitro: Soares Dias

Ammoniti: nessuno

Espulsi: nessuno