Borussia Dortmund-Siviglia 2-2: Haaland trascina i tedeschi ai quarti
Erling Haaland Borussia Dortmund 2021
Getty
Il Borussia Dortmund approda ai quarti di finale di Champions League pareggiando 2-2 con il Siviglia. Alla doppietta di Haaland risponde En-Nesyri.

Massima resa con il minimo sforzo. Il Borussia Dortmund stacca il biglietto per i quarti di finale di Champions League pareggiando 2-2 in casa contro un volenteroso Siviglia, in realtà mai realmente in grado di impensierire la truppa giallonera se non nel convulso finale. La copertina se la prende, manco a dirlo, Erling Haaland, autore della quarta doppietta consecutiva in stagione. Il vantaggio è maturato al 35' su intelligente scarico di Reus, mentre a inizio ripresa è arrivato il raddoppio dal dischetto. Al Siviglia non basta la doppietta di En-Nesyri (il primo su rigore) e il forcing finale per allungare la sfida ai supplementari. A sorridere è soltanto il BVB che vola tra le prime otto d'Europa.

Il Borussia Dortmund con due risultati a disposizione. Il Siviglia chiamato alla notte perfetta per ribaltare l’inerzia di una qualificazione che pende prepotentemente dalla parte di Haaland e compagni. Andalusi in pressione allo start e al 2’ ecco il piazzato di Ocampos, Hitz respinge a mano aperta.

Avvolgente la fase di pressing degli spagnoli, come era lecito attendersi, ma il BVB anestetizza i ritmi e non si scompone. Si iscrive al match anche Suso con il fendente del 20’ che sibila non lontano dal palo della porta di Hitz.

Il Siviglia architetta un possesso palla piuttosto sterile e il bunker giallonero dorme sonni tranquilli, con le due linee compatte a protezione dell’area. Il copione di gara sembra non ammettere spazio a grosse divagazioni, quantomeno fino a quando le stelle del Borussia decidono di squarciare la trama della partita: meraviglia di Dahoud per il taglio di Reus in area e sponda al centro per il tap-in del solito Haaland che da due passi mette il lucchetto alla qualificazione.

In apertura di ripresa il tentativo sul fondo di Hazard precede un segmento di cinque minuti in cui succede letteralmente di tutto: Haaland, in sfondamento su Fernando, realizza da posizione impossibile il 2-0. Cakir, richiamato al VAR per rivedere l’intervento dell’attaccante norvegese, evidenzia invece un precedente atterramento in area proprio ai danni del numero 9. Morale: goal annullato e calcio di rigore per il Borussia.

Dal dischetto Bounou respinge con l’aiuto del palo il rigore di Haaland ma l’arbitro fa ripetere per ingresso anticipato in area da parte di un calciatore spagnolo. Al secondo tentativo, il capocannoniere della Champions non cambia angolo e fa 2-0.

Tredici minuti dopo, penalty chiama penalty, ma questa volta sul fronte opposto: al 67' de Jong, appena entrato, viene steso in area da Emre Can e dagli undici metri En-Nesyri sceglie la soluzione di potenza per dimezzare il gap, 2-1. 

Agli andalusi ora servono due gol per concretizzare il miracolo supplementari ma a sfiorare la rete è Dahoud, sulla cui stoccata si esalta Bounou. Sprint finale con gli ospiti che non mollano alla ricerca del tris. La truppa Lopetegui attacca a pieno organico e in coda al maxi recupero è ancora En-Nesyri a trovare il 2-2 in mischia. Finale inaspettatamente concitato per la squadra di Erzic, sulla quale aleggia incredibilmente lo spettro dei supplementari. La formazione giallonera trema a tempo scaduto ma blinda il fortino e si regala almeno altre due notti nell'Europa dei grandi.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

BORUSSIA DORTMUND-SIVIGLIA 2-2

MARCATORI : 35' e 54' rig. Haaland, 67' rig. e 95' En-Nesyri

BORUSSIA DORTMUND (4-3-3): Hitz 6.5; Morey 6 (95' Meunier sv), Emre Can 5.5, Hummels 6.5, Schulz 6.5 (80' Zagadou sv); Dahoud 7, Delaney 6.5, Bellingham 6.5; Hazard 6 (67' Passlack 6), Haaland 8, Reus 7. All. Erzic

SIVIGLIA (4-3-3): Bounou 6; Jesus Navas, Koundé, Diego Carlos, Acuña; Jordán (60' Gomez 6), Fernando (86' Rakitic sv), Oscar Rodriguez (79' Oliver Torres sv); Ocampos (60' de Jong 6.5), En-Nesyri 6.5, Suso 5.5 (86' Munir sv). All. Lopetegui

ARBITRO : Çakır

AMMONITI : Morey (B), Haaland (B), Jordàn (S), Emre Can (B), Oscar Rodriguez (S), Fernando (S), Diego Carlos (S)

ESPULSI : nessuno