Bologna-Spezia 4-1: Mihajlovic vede la salvezza, quota 40 vicina
Barrow celebrating Bologna Spezia Serie A
Getty
Doppietta di Svanberg, reti di Barrow e Orsolini: alla squadra di Italiano non basta la rete sul finire del primo tempo.

Il Bologna vola verso la salvezza, lo Spezia dovrà ancora soffrire un po'. Gara senza storia al Dall'Ara, con i padroni di casa scatenati nel mettere alle strette gli ospiti, battuti con un poker. Per i rossoblù quota 40 oramai ad un passo, mentre i bianconeri vedono il Cagliari avvicinarsi.

Mihajlovic sceglie Svanberg al fianco di Schouten in mediana e non Dominguez, con Palacio ancora una volta schierato da prima prunta. Nello Spezia c'è Leo Sena e non Pogeba a centrocampo, con Vignali e Bastoni titolari sulle corsie di difesa.

Decisamente meglio sin dalle prime battute il Bologna, ma è un episodio a cambiare la sfida e portarla dalle parti rossoblù. E' un fallo di mano, ingenuo, da parte di Bastoni a permettere ad Orsolini di presentarsi dal dischetto per battere Provedel ed acquisire fiducia dopo una stagione ampiamente discontinua.

Colpita dallo svantaggio e dal rigore subito, lo Spezia comincia a sbandare accorgendosi troppo tardi della voglia e del desiderio bolognese di tenere in casa i tre punti. Ci pensa Barrow a raddoppiare così, al minuto 18: Soriano lancia Schouten, assist per il bomber che deve solamente spingere in rete a porta vuota.

Quando lo Spezia sembra capitolare, trova invece il goal che riapre la gara: Bastoni si riscatta con un ben assist da corner per Ismajili, che anticipa i marcatori a centro area battendo Skorupski. Pregna di emozioni, la prima frazione non regala la doppietta a Barrow, la cui conclusione al 37' si stampa sul palo.

Desideroso di chiudere il prima possibile la gara, il Bologna, cinico in tutto il match e sopratutto in occasione delle conclusioni verso la porta di Provedel, non sbaglia alla prima opportunità della ripresa: Danilo riceve su corner, palla per Svanberg e tris.

Un tris a cui al 60' segue anche il definitivo poker, con personale doppietta di Svanberg: Barrow è scatenato e si traveste in assistman, mettendo sulla testa del compagno un pallone invitante su cui il centrocampista svedese, portando i suoi a 37 punti in classifica.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

BOLOGNA-SPEZIA 4-1

Marcatori: 12' rig. Orsolini (B), 18' Barrow (B), 34' Ismajli (S), 54' e 60' Svanberg (B)

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski 6; De Silvestri 6, Danilo 6.5, Soumaoro 6, Dijks 6 (87' Antov sv); Schouten, Svanberg 8 (66' Dominguez 6); Orsolini 6.5 (66' Skov Olsen 6), Soriano 6 (81' Sansone sv), Barrow 7.5; Palacio 6.

SPEZIA (4-3-3): Provedel 6; Vignali, Erlic 5 (74' Terzi 6), Ismajli 6, Bastoni 5.5 (74' Marchizza 6); Maggiore 5, Ricci 5, Leo Sena 5 (66' Acampora 6); Verde 5 (65' Agudelo 6), Nzola 5, Gyasi 5 (83' Piccoli sv).

Arbitro: Piccinini

Ammoniti: Bastoni (S), Soumaoro (B)

Espulsi: Nessuno