Bayern Monaco-Schalke 8-0: Furia bavarese, Lewandowski fa assist di rabona
Gnabry Sane Bayern 2020
Getty
Tripletta per Gnabry, gara magica per il nuovo arrivato Sanè: il Bayern esordisce in maniera roboante della Bundesliga 2020/2021.

Nuova annata, vecchia storia. E neanche tanto, visto che il Bayern Monaco ha conquistato la tripletta Bundesliga-Coppa di Germania-Champions League lo scorso 23 agosto. Neanche un mese dopo il trionfo europeo, la squadra di Flick ha esordito col botto in Bundesliga: Schalke 04 senza speranze, surclassato 8-0

Pioggia di goal del Bayern Monaco, che con il nuovo arrivato Sanè e il resto della vecchia squadra a disposizione di Flick ha regolato lo Schalke con un tris nella prima frazione, per poi chiudere con un ulteriore goal nella ripresa: tripletta per Gnabry, deciso ad esplodere definitivamente.

E' stato proprio il 25enne tedesco a sbloccare il match al 4', mettendo in discesa la gara per il suo Bayern: lancio di Kimmich, l'ex Arsenal ha ricevuto in area liberandosi dei difensori avversari per poi battere con un sinistro preciso e potente il portiere avversario.

Goretzka ha raddoppiato al minuto 19 dal limite sul tocco dietro di Muller, prima che Lewandowski, reduce dal titolo di capocannoniere in Bundesliga e in Champions League, segnasse su calcio di rigore la sua prima rete stagionale.

Grande prestazione corale per il Bayern, con il nuovo arrivato Sanè letale in contropiede per il 4-0 segnato da Gnabry: solissimo il classe 1995 ha dovuto spingere in rete dopo che l'ex CIty aveva generato il panico tra i difensori dello Schalke 04.

Lo stesso Gnabry ha poi siglato la personale tripletta al 60', nuovamente in contropiede, nuovamente su assist dello scatenato Sanè: mancino che i difensori dello Schalke non sono riusciti a bloccare per tempo, rimediando così la prima sconfitta pesante nella prima gara ufficiale della stagione.

L'articolo prosegue qui sotto

Un k.o incredibile per la classe mostrata dal Bayern, culminata nel goal del 6-0: assist di rabona per Lewandowski dalla destra, un gioiello che Muller ha colpito al volo battendo il non irreprensibile Fahrmann. A fare festa anche Sanè, che dopo due assist ha trovato la settima rete per l'ennesima in contropiede: troppo veloce per tutti, il tedesco ha superato in rapidità Kabak e soci depositando per la penultima volta.

Non l'ultima, visto e considerando come la consapevolezza della forza di squadra ha permesso anche al giovane Musiala di tentare l'assolo personale, riuscendoci: entrato al 72' per Gnabry, il 17enne è partito dalla sinistra, accentrandosi e superando con un tiro preciso per l'ottava volta Fahrmann.

Il Bayern, che ha tra l'altro iniziato la preparazione solamente qualche giorno fa, si prepara così al meglio alla sfida contro il Siviglia: la prossima settimana si giocherà infatti la Supercoppa Europea tra i vincitori della Champions e quelli dell'Europa League.

Commenti ()