Atalanta-Juventus 1-0: Malinovskyi abbatte Madama, è sorpasso
Malinovskyi celebrating Atalanta Juventus Serie A
Getty
La rete nel finale del subentrato Malinovskyi permette all'Atalanta di battere la Juventus e scavalcarla in classifica.

Gli episodi, alle volte, possono fare la differenza. Lo sa bene Malinovsky che, entra, e regala all'Atalanta un successo fondamentale ai fini della qualificazione alla prossima Champions League. E per la Juventus, ancora una volta, resta il senso di incompiutezza. Ma che ora, valutando la posizione in classifica, inizia a fare notizia. Eccome. 

Gasperini abbandona l'idea di adottare la difesa a quattro: retroguardia a tre con Toloi, Palomino e Djimsiti a protezione dei pali di Gollini. Maehle e Gosens esterni in corsia, De Roon e Freuler i centrali. Pessina titolare alle spalle di Muriel e Zapata. 

Pirlo senza l'infortunato Ronaldo: Morata e Dybala titolari insieme dopo quasi 5 mesi (l'ultima volta il 28 novembre a Benevento). Problema ad un dito del piede per Danilo: Cuadrado scala nel ruolo di terzino destro, con McKennie esterno. Chiesa sull'out mancino, Bentancur e Rabiot al centro della mediana. Oltre a Cuadrado, completano la difesa De Ligt, Chiellini e Alex Sandro. Szczesny in porta.

La prima vera occasione de match capita a Pessina che, da posizione favorevole, di sinistro trova il polpaccio di De Ligt. E, sostanzialmente, è questa l’unica chance concreta del primo tempo. Sebbene, soprattutto in termini di ritmo collettivo, gli aspetti interessanti non siano mancati. Cuadrado a dominare la fascia di competenza, orobici attenti in fase di non possesso. Insomma, lo spettacolo è un’altra cosa ma l’applicazione va sempre premiata.

Nella ripresa, dal canto suo, Pirlo deve sostituire Chiesa con Danilo: problema muscolare per l’ex Fiorentina da valutare nelle prossime ore. Entra Ilicic e si accende la manovra orobica: destro maestoso dello sloveno e Zapata, di testa, a fallire l’appuntamento con la rete.

Copione analogo, minuti dopo, per Morata: poco lucido da posizione potenzialmente favorevole. Finita qua? Neanche per scherzo. Ci pensa il subentrato Malinovsky che, con una conclusione deviata da Alex Sandro, regala tre punti d’oro alla Dea.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

ATALANTA-JUVENTUS 1-0

MARCATORI: 87’ Malinosvsky

ATALANTA (3-4-1-2) Gollini 6; Toloi 6, Palomino 7, Djimsiti 6.5; Maehle 5.5 (72’ Malinovsky 7), De Roon 6, Freuler 6.5, Gosens 6; Pessina 6 (46’ Pasalic 6); Muriel 6 (69’ Ilicic 6.5) , Zapata 5.5. All. Gasperini

JUVENTUS (4-4-2) Szczesny 6.5; Cuadrado 6.5, De Ligt 6.5, Chiellini 6, Alex Sandro 5.5; McKennie 6.5 (77’ Arthur 5), Bentancur 6, Rabiot 6.5, Chiesa 5.5 (58’ Danilo 5.5); Dybala 6 (68’ Kulusevski 5.5), Morata 5. All. Pirlo

Arbitro: Orsato

Ammoniti: Bonucci (J) Cuadrado (J), Gosens (A), Malinovsky (A), Djmsiti (A)

Espulsi: -