Arsenal-WBA 2-0: Lacazette super, festa Gunners all'Emirates
Ultimo aggiornamento
Una doppietta del solito Lacazette regala tre punti fondamentali all'Arsenal contro il WBA: ospiti comunque pericolosi con diverse palle-goal.

Uno straordinario Lacazette trascina l'Arsenal nella sofferta vittoria casalinga contro il WBA: doppietta per il francese, subito decisivo in questo avvio di stagione. 

Wenger si affida alla prima punta Lacazette, supportato da Sanchez e Ramsey sulla trequarti. Bellerin e Kolasinac sugli esterni, Xhaka ed Elneny in mediana. Difesa a tre composta da Mustafi, Koscielny e Monreal. Pulis risponde con la coppia offensiva Rodriguez-Robson-Kanu, mentre Gibbs e Nyon sono i terzini alzati sulla linea dei centrocampisti nel 3-5-2. Il nuovo acquisto Krychowiak guida la manovra in cabina di regia.

La prima grande palla-goal è per la formazione ospite con Rodriguez, che sterza in area e rialzandosi da terra incrocia rasoterra, centrando però in pieno il palo dopo la miracolosa deviazione di Cech. Con il passare dei minuti i Gunners alzano il proprio baricentro, ma cedono sempre il fianco alle pericolose ripartenze del WBA. 

Al 20' l'episodio che sblocca il risultato: Sanchez calcia una bella punizione dal limite sopra la barriera, Foster respinge la palla sotto la traversa ma serve Lacazette, che è libero di insaccare di testa a porta vuota.

L'articolo prosegue qui sotto

Gli uomini di Wenger fanno molto possesso palla, ma gli ospiti rispondono colpo su colpo e si rendono ancora pericolosissimi con Krychowiak, che batte di testa a colpo sicuro ma si vede respingere sulla linea il pallone da Monreal. Nel finale del primo tempo altra ghiotta opportunità sul clamoroso liscio di Bellerin, che fa tremare il pubblico di casa: ci prova Barry a pochi passi dalla linea ma Cech respinge con un grande riflesso.

Ad inizio ripresa l'Arsenal cambia ancora marcia con una bella azione corale: la palla arriva in area di nuovo a Lacazette, che calcia di destro ma trova la provvidenziale deviazione della difesa avversaria in corner.

Al 67' Ramsey sguscia via sul fondo e viene steso da Nyom: l'arbitro assegna il calcio di rigore e dal dischetto lo stesso Lacazette batte Foster con un preciso destro basso all'angolino. Nel finale la squadra di casa si limita a controllare il ritmo e sfiora il tris con Ramsey, neutralizzato però da Foster.

Commenti ()