Albania-Svizzera 0-1: Schar e Cana affondano De Biasi
gettyimages
La Svizzera vince il 'derby' con l'Albania grazie un goal di Schar nei primi 5 minuti. Buona prova per la squadra di De Biasi, penalizzata dall'espulsione di Cana.

In dieci per più di un tempo, l'Albania gioca una grandissima partita contro la Svizzera ma spreca tante occasioni e alla fine paga il goal subito dopo appena cinque minuti da Schar.

XHAKA CONTRO XHAKA - L'attrazione principale della partita è senza dubbio il duello tra i fratelli Xhaka: Taulant, l'albanese, contro Granit, lo svizzero. Occhi puntati anche sui quattro 'italiani' in campo, Lichtsteiner (oggi con la fascia di capitano) e Dzemaili da una parte, Berisha e Hysaj dall'altra.

LAMPO DI SCHAR - Parte subito forte la Svizzera e dopo cinque minuti è già in vantaggio grazie al colpo di testa di Schar, che sfrutta un'uscita a vuoto di Berisha su angolo di Xhaka e infila il pallone in rete. L'Albania cerca comunque di non disunirsi e poco dopo la mezz'ora ha la grande occasione per pareggiare con Sadiku, che si fa però ipnotizzare da Sommer.

CANA VEDE ROSSO - Ma proprio quando l'Albania sembra poter riequilibrare le sorti della partita, ecco che arriva la mazzata. Cana ferma il pallone con le mani al limite dell'area e si becca una seconda inevitabile ammonizione. L'espulsione di Cana è la terza più veloce nella storia dell'Europeo, solo Zambrotta e Apolloni hanno fatto 'meglio'.

DZEMAILI AL PALO - La squadra di De Biasi resta in dieci ancora prima della fine del primo tempo e rischia anche di subire il secondo goal, con Dzemaili che colpisce il palo su punizione. Nella ripresa le occasioni per raddoppiare ce le ha invece Seferovic, ma si trova davanti un grande Berisha che riscatta parzialmente l'errore del primo tempo.

CHE ERRORE GASHI - Nonostante la superiorità numerica, però, la Svizzera soffre tantissimo nel finale di gara, quando l'Albania si rende protagonista di un vero e proprio assedio. Il pallone del pareggio ce l'ha sui piedi il neoentrato Gashi a tre minuti dalla fine, ma l'ex attaccante del Basilea si mangia clamorosamente il goal calciando addosso a Sommer, per la disperazione di De Biasi.

Commenti ()