Verratti silura Di Campli: "Il mio nuovo agente è Raiola"

Commenti()
Getty Images
Cambio di procuratore per Verratti, che rimuove dall'incarico Di Campli in favore di Mino Raiola. Decisive le dichiarazioni di rottura con il PSG?

La richiesta indiretta di cessione al Paris Saint-Germain, con implicita apertura di fatto al Barcellona di inizio luglio è costata cara a Donato Di Campli, storico procuratore del centrocampista Marco Verratti.

Il giocatore, attraverso il suo profilo 'Instagram', ha comunicato che l'agente non curerà più i suoi affari. Da oggi, infatti, legittimato a rappresentarlo è Mino Raiola: "Comunico che con effetto immediato l'unica persona legittimata a rappresentare i miei interessi sportivi è il sig. Mino Raiola".

L'articolo prosegue qui sotto
 

Un post condiviso da Marco Verratti (@marco_verratti92) in data:

"Ringrazio l'Avv. Di Campli per l'egregio lavoro svolto sino ad oggi, rinnovandogli la mia profonda ed immutata stima", si legge infine sulla pagina social del centrocampista.

Il rapporto tra Verratti e Di Campli è sempre stato idilliaco, fino alle dichiarazioni di rottura rilasciate dall'agente, che sembrava voler spingere per la cessione del suo assistito al Barcellona. Necessario l'intervento del diretto interessato, che per riparare al danno si dissociò dalle parole del procuratore.

Evidentemente la frattura tra le parti non si è mai rimarginata. E così Verratti ha deciso di farsi assistere da quello che viene considerato il re dei procuratori, Mino Raiola. Nella sua scuderia, infatti, fanno parte campioni del calibro di Ibrahimovic, Balotelli, Pogba e Donnarumma. Speriamo solo che da qui alla fine del calciomercato non si riproponga una telenovela simile a quello che ha visto coinvolto il portiere del Milan.

Chiudi