Notizie Risultati
Serie B

Venezia, furia Cosmi: "Fatico a capire in che mondo vivo"

17:45 CEST 31/05/19
Cosmi Venezia
Serse Cosmi rabbioso sulla decisione di far disputare il playout al suo Venezia: "Alcuni hanno riportato le scarpe a casa, non c'è credibilità".

Un epilogo senza fine in Serie B con le conseguenti polemiche da parte dei club coinvolti. La furia di Serse Cosmi descrive perfettamente l'umore in casa Venezia, che dovrà disputare il playout contro la Salernitana dopo la decisione del Consiglio Federale.

Con DAZN segui la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Intervenuto in conferenza stampa, l'allenatore del club veneto rivela tutta la sua rabbia:

"L’11 maggio eravamo certi di dover giocare i playout. Poi ci siamo sentiti liberi dopo la decisione di far retrocedere il Palermo. È ovvio che così non ci siamo allenati regolarmente, anche perché abbiamo otto giocatori in scadenza di contratto e altri nove in prestito. Molti hanno anche riportato le scarpe a casa. Molti giornali hanno scritto che ci siamo allenati regolarmente, ma sono tutte cazzate".

Il duro attacco di Cosmi contro le autorità, l'ex allenatore del Perugia chiede maggiore trasparenza ai vertici:

"Non voglio sentir dire che alla fine decide il campo, perchè questo non è calcio. Che attendibilità avrebbe una partita in queste condizioni? Come si fa a giocare 25 giorni dopo la fine del campionato? I nostri tifosi chiedono di rispettare la nostra maglia non giocando, pensate che paradosso. Vorrei parlare con il signor Gravina e il signor Balata faccia a faccia. Non sappiamo neanche se possiamo andare a Salerno in aereo perché non ci sono 50 posti. Farò quello che mi dice la società”.

L'allenatore del Venezia entra nel dettaglio e svela l'umore che circola all'interno dello spogliatoio:

"Non voglio parlare di campionato falsato, ma non c'è credibilità. ‘Siete stati salvi 20 giorni, però ora dovete giocare i playout sennò ci incazziamo’: è questo il tono che avvertiamo adesso. E io faccio fatica a capire in che mondo sono”.