Van Persie, il cambio rifiutato e lo schiaffo di van Gaal: "Mi disse di non farlo mai più"

Commenti()
Louis van Gaal and Robin van Persie
Prima dei rigori di Olanda-Costa Rica, ci furono momenti di tensione tra il tecnico e l'attaccante, a causa di una sostituzione rifiutata.

La partita tra Olanda e Costa Rica, quarto di finale del Mondiale del 2014, è rimasta nella storia per il cambio di portiere di Louis Van Gaal prima dei rigori e l’eroe Tim Krul decisivo dagli undici metri. Prima della lotteria, però, sulla panchina olandese volarono schiaffi. Letteralmente.

Protagonisti furono Louis van Gaal e il suo attaccante principe Robin Van Persie, che durante la partita aveva rifiutato la sostituzione nonostante stesse soffrendo di crampi. Nell’autobiografia di Van Gaal, ‘LVG - L’allenatore e la persona totale’, l’attaccante ha raccontato l’episodio.

“Alla fine della partita eravamo davanti alla panchina, si è avvicinato a me e mi ha colpito. Mi ha rifilato uno schiaffo a mano aperta e mi ha detto in modo molto rabbioso ‘non farmi mai più una cosa così’. L’ho guardato basito. Mi ha detto: ‘Ora fai in modo di segnare quel rigore’”.

Alla fine Van Persie segnò quel rigore, il primo. E forse anche grazie al ‘no’ dell’attaccante ex Arsenal e United il tecnico riuscì a inserire Krul al posto di Cillessen e vincere la partita andando in semifinali.

I due furono anche protagonisti di un duro faccia a faccia un anno dopo, quando Van Gaal sedeva sulla panchina dello United, con il tecnico che costrinse l’attaccante a lasciare la Premier.

Chiudi