Uruguay, Tabarez esempio di umiltà: rifiuta una statua in suo onore

Commenti()
Getty Images
Il CT dell'Uruguay ha rifiutato che venisse eretta una statua in suo onore nel centro di Montevideo: "Rottura con lo spirito di unità e comunione".

Oscar Tabarez non si smentisce e dà un'altra lezione di straordinaria umiltà. Il CT dell'Uruguay infatti, secondo quanto riporta 'Olè', ha chiesto che fosse bloccato l'iter per la costruzione di una sua statua nel centro di Montevideo.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

La proposta era stata lanciata dalla municipalità della capitale per rendere omaggio a quello che in Uruguay è molto più di un allenatore, ma Tabarez ha preferito fermare tutto.

"Tabarez è molto grato a tutti per questa idea, ma nonostante questo non accetterà questa tipologia di tributo, il quale implicherebbe la rottura con lo spirito di unità e comunione che la Nazionale cerca di creare e incoraggiare.

Le ragioni della sua scelta sono comprensibili, dunque vogliamo rispettare la sua volontà. Per questo motivo, pertanto, non proseguiremo l’iter della nostra proposta", ha spiegato la stessa municipalità di Montevideo.

Oscar Tabarez Uruguay

Peraltro se la maggioranza della popolazione era d'accordo con la costruzione della statua altri, secondo 'Olè', avrebbero espresso contrarietà all'iniziativa ritenuta insolita per una personalità ancora in vita. Inoltre alcuni avrebbe espresso perplessità per ragioni etiche dato che Tabarez si è separato dalla moglie causa infedeltà.

Il tecnico d'altronde resterà comunque nella storia dell'Uruguay, basti pensare che Tabarez già oggi è il recordman di panchine con la stessa Nazionale ed è l'unico allenatore ad aver guidato la stessa Nazionale in quattro edizioni dei Mondiali (1990, 2010, 2014 e 2018). Record questi che dopo il recente rinnovo fino al 2022 il tecnico punta ovviamente a migliorare.

Chiudi