Notizie Livescore
Premier League

Disastro Arsenal: può restare fuori dall'Europa dopo 26 anni

18:55 CEST 07/05/21
Mikel Arteta Arsenal 2020-21
Noni in classifica e con una gara in più rispetto a Liverpool ed Everton, i Gunners hanno le ultime chances di ottenere un posto europeo.

Un 2-1 in trasferta sembrava ampiamente ribaltabile, così da approdare in finale e provare a vincere il secondo trofeo europeo della propria storia. Invece, niente da fare. L'Arsenal viene eliminata dal Villarreal e vede sfumare non solo la possibilità di conquistare l'Europa League, ma anche, per forza di cose, di tornare in Champions. Non solo, visto che dopo più di due decenni, potrebbe mancare una competizione continentale.

A quattro turni dal termine della Premier League, l'Arsenal deve inseguire. E' attualmente nono, a due posizioni dall'ultima disponibile per approdare in Conference League o eventualmente in Europa League. Cinque lunghezze in meno del Liverpool settimo, tre rispetto ad un Everton: entrambe hanno una gara da recuperare. Insomma, strada in salita.

Già lo scorso anno l'Arsenal aveva fatto registrare la posizione più bassa degli ultimi decenni, un ottavo posto a dir poco negativo salvato solamente dalla conquista della FA Cup che ha portato i Gunners in Europa League e dunque fino alla semifinale conquistata dal Villarreal.

Nonostante sia uno dei club più seguiti al mondo, l'Arsenal ha vinto solamente una Coppa delle Coppe nella propria storia, senza mai trionfare nelle competizioni attualmente esistenti, ovvero Champions ed Europa League. Diverse finali perse ed ultimo e unico trofeo nel 1994.

Proprio un anno dopo tale vittoria, l'Arsenal ha fallito l'ultima volta l'approdo in una competizione europea: nel 1994/1995 il dodicesimo posto causò un periodo di rivoluzione che portò un anno dopo all'arrivo di Arsene Wenger, riuscito a rialzare le quotazioni dei londinesi, vincendo tutto in Inghilterra e partecipando alla finale di Champions persa contro il Barcellona nel nuovo millennio.

Appena 49 punti e ben 13 sconfitte per l'Arsenal 2020/2021, che deve sperare nei passi falsi di Tottenham, Everton e Liverpool nelle prossime gare, sfruttando la prossima gara contro il WBA, in casa, e il Derby contro un Chelsea prettamente concentrato sulle finali di FA Cup e sopratutto Champions League.

Nonostante gli investimenti milionari delle ultime stagioni, l'Arsenal non ha saputo raggiungere il livello delle altre big, capaci di spartirsi trofei d'elite, confermandosi in maniera continua, con qualche eccezione, sia in Premier che in Champions League. Ai Gunners non basterà vincere e convincere nel mese di maggio: dovrà anche aspettare gli altri risultati.

L'Europa League è quasi utopia, la Conference League leggermente più fattibile. In entrambi i casi, però, la consapevolezza di poter stare fuori dall'Europa dopo 26 anni è netta. Per forza di cose.