Notizie Risultati
Serie A

Udinese-Fiorentina nel ricordo di Astori, gli Stadio annunciano: "Gli dedicheremo una canzone"

09:45 CET 03/02/19
Davide Astori tribute Udinese Fiorentina Serie A
Davide Astori fu trovato senza vita nella sua stanza 11 mesi fa proprio alla vigilia di Udinese-Fiorentina. In arrivo una canzone per ricordarlo.

4 marzo 2018-3 febbraio 2019: esattamente 11 mesi dopo la Fiorentina torna a Udine dove i viola l'anno scorso hanno salutato per sempre Davide Astori.

Segui Udinese-Fiorentina in diretta streaming su DAZN

Il capitano viola infatti fu trovato morto nella sua camera all'hotel 'Là Moret' proprio poche ore prima della gara contro l'Udinese. Gara che da allora ha assunto ovviamente un sapore particolare per la Fiorentina e non solo.

Oggi Astori verrà ricordato sia in campo che fuori mentre Gaetano Curreri, storico leader degli Stadio, intervistato dalla Rai ha annunciato che dedicherà una canzone al capitano della Fiorentina.

"Il ricordo di Astori è commovente, lui era davvero un uomo perbene, sapeva fare squadra, e in un ambiente di giocatori giovani, era fondamentale. Sto cercando di scrivere una canzone su di lui, è un dolore che devo buttar fuori e le canzoni servono anche a questo".

Gli Stadio d'altronde hanno già cantato brani su calciatori speciali, basti ricordare 'Gaetano e Giacinto' dedicato a Scirea e Facchetti.

Pioli intanto alla vigilia della gara, intervistato da DAZN, ha voluto ovviamente ricordare il suo Davide sottolineando anche una curiosa coincidenza del calendario.

"Purtroppo certe coincidenze esistono: abbiamo chiaro in mente che Davide aveva giocato l'ultima partita proprio contro il Chievo e poi dopo siamo partiti per Udine, lo stesso calendario di quest'anno. Sono situazioni che vanno affrontate. Quando facciamo le riunioni mi ricordo benissimo qual era la posizione di Davide, tutte le volte che stiamo insieme sentiamo la sua presenza. Mi piace ricordarlo tutti i giorni Davide, come entro nel centro sportivo, lo vedo, lo penso. Dove me lo sono tatuato non posso non vederlo".

Astori capitano per sempre insomma, proprio come Facchetti e Scirea.