Notizie Risultati Live
Serie A

Tre punti nelle ultime due gare: con una vittoria Juventus Campione d'Italia

22:34 CEST 20/05/17
Juventus celebrating Coppa Italia
Dopo i risultati del sabato, alla Juventus non basta il pari contro il Crotone: tre punti per il matematico titolo, in caso di pari o ko tutto aperto.

Certo, Roma e Napoli hanno una gara in più, ma il punto di distacco tra Juventus e giallorossi e i due bianconeri e partenopei fa comunque effetto. Lo Scudetto è vivo è per nulla chiuso, almeno fino alle ore 17:00 di domenica 21 maggio 2017. Poteva chiudersi matematicamente sabato, ma le due big hanno fatto la voce grossa.

Ora la Juventus di Allegri deve per forza battere il Crotone per festeggiare il sesto Scudetto consecutivo, così da non aspettare l'ultima gara di campionato. Dopo il 2-1 momentaneo in favore del Chievo, poi battuto dalla Roma per 5-3, molti bianconeri hanno pensato al titolo vicinissimo, ma il sorpasso e la fuga giallorossa ha rimandato tutto.

Il Napoli ha poi battuto la Fiorentina, ma in caso di mancata vittoria della Roma e segno 1 al San Paolo, alla Juventus sarebbe bastato il pareggio contro il Crotone per ottenere il secondo trofeo nel giro di pochi giorni. Tutto da rifare, o quasi, perchè i bianconeri hanno comunque due match point: tre punti separano Madama dal suo obiettivo, ovvero una vittoria contro Crotone o Bologna.

Se la Juventus non dovesse battere il Crotone allo Juventus Stadium, lo Scudetto si deciderà all'ultima giornata: ai bianconeri la vittoria contro il Bologna darebbe il matematico Scudetto, ma anche un pareggio, in caso di altrettanto risultato della Roma contro il Genoa porterebbe il titolo a Max Allegri.

Roma e Napoli non sono ancora tagliate fuori fino a domenica pomeriggio, ma tra le due è la formazione giallorossa quella a sperare un minimo in più: se Juventus-Crotone dovesse finire in parità, infatti, solo il team Spalletti potrebbe sperare in un clamoroso Scudetto all'ultima giornata, mentre la squadra di Sarri sarebbe matematicamente tagliata fuori in virtù dei 3 punti di distacco e degli scontri diretti in favore della squadra torinese.

Appuntamento dunque alle 15 di domenica 21 maggio, quando la Juventus potrebbe chiudere definitivamente il discorso Scudetto e festeggiare. Le alternative sono due: pareggiare e avere solo la Roma come avversaria nel 38esimo ed ultimo turno, oppure perdere e lottare sia con il Napoli che con i giallorossi. Fuoco alle polveri, l'attesa cresce.