Trapani, Pigliacelli come Higuita: lascia i pali e palla al piede vola in attacco

Commenti()
Getty Images
Una curiosa azione nel finale di Frosinone-Trapani, col portiere ospite che, palla al piede, ha lasciato la propria area per proiettarsi in attacco.

Al Matusa di Frosinone si è assistito a qualcosa di quanto meno inusuale per il calcio italiano, qualcosa che in passato si è visto fare soprattutto in Sudamerica, dove i portieri sono più, per così dire, estrosi.

Chi non ricorda, infatti, le uscite dall'area palla al piede del colombiano Renè Higuita? E' certamente lui che viene in mente quando si pensa a un portiere che partendo dalla propria area si porta palla al piene in zona offensiva; da oggi, però, si potrà pensare anche a un portiere italiano: Mirko Pigliacelli.

Con la sua squadra sotto di un goal, infatti, il 23enne portiere del Trapani all'82', dopo aver fermato nella propria area un'azione avversaria, ha pensato bene di avviare in prima persona un veloce contropiede, correndo palla al piede verso l'area avversaria e riuscendo anche nel tentativo di dribblare un avversario sulla fascia destra.

Giunto al limite dell'area, poi, con gli spazi che nel frattempo si erano chiusi, Pigliacelli ha preferito smistare per Manconi e far ritorno nella propria area. Intanto Manconi andava vicino al goal, fermato solo dalla parata di Bardi. Un'azione tanto estemporanea quanto spettacolare quella di Pigliacelli, che non è però servita ad evitare al Trapani la sconfitta per 1-0.

Chiudi