Notizie Risultati
Serie A

Tour de force Juventus: 6 partite in 18 giorni, il Napoli ne giocherà la metà

07:30 CET 28/02/18
Douglas Costa Serge Aurier Juventus Tottenham
La Juventus tra campionato, Coppa Italia e Champions League giocherà sei partite da qui a metà marzo, esattamente il doppio del Napoli.

La nevicata di domenica pomeriggio, se da un lato ha permesso alla Juventus di riposare qualche giorno in più e preparare al meglio la semifinale di ritorno di Coppa Italia, dall'altro ha ulteriormente complicato il calendario dei bianconeri.

La squadra di Allegri infatti, considerato anche il recupero contro la stessa Atalanta che si giocherà il prossimo 14 marzo alle ore 18, da qui alla pausa per le Nazionali di metà marzo dovrà disputare ben sei partite tra campionato, Coppa Italia e Champions League.

Non esattamente un dettaglio in chiave lotta Scudetto se si pensa come il Napoli, già eliminato dalle coppe, potrà invece concentrarsi solo sul campionato e nello stesso periodo giocherà appena tre partite seppure parecchio impegnative contro Roma, Inter e Genoa.

La Juventus inizierà il suo tour de force contro l'Atalanta in Coppa Italia per poi fare visita alla Lazio in campionato sabato pomeriggio e volare a Londra dove mercoledì sera si giocherà l'accesso ai quarti di Champions contro il Tottenham.

Quattro giorni dopo quindi allo 'Stadium' sbarcherà l'Udinese dove mercoledì 14, come detto, sarà di scena nuovamente l'Atalanta per giocare la partita rinviata causa neve domenica scorsa. Infine il ciclo di ferro della Juventus si concluderà il 17 marzo a Ferrara contro la SPAL.

Un calendario davvero fitto in una situazione peraltro non ottimale dal punto di vista degli infortuni ma che non preoccupa più di tanto Allegri il quale, d'altronde, ha sempre spiegato di preferire le partite agli allenamenti settimanali. Al contrario del collega Sarri, insomma.

"Noi dobbiamo pensare esclusivamente a quello che dobbiamo fare noi. Il fatto che ci siano tante partite è il bello di rimanere dentro le competizioni, e peraltro alla Juventus funziona così: c’è l’ambizione di arrivare sino alla fine in ogni torneo.

Poi, quello che pensano gli altri e dicono gli altri a noi non ci cambia niente. Noi dobbiamo mantenere il profilo basso, lavorare e cercare di ottenere risultati, puntando a farci trovare pronti a giocarci le nostre chance in Coppa Italia, in campionato, in Champions League... ": Allegri dixit, ora tocca al campo.

Scopri gli uomini oltre la maglia: guarda il docufilm Juve First team, solo su Netflix