Tensione al termine di Fiorentina-Atalanta: Gasperini spinge Pioli

Commenti()
getty images
Durissimo faccia a faccia tra Gasperini e Pioli, Percassi accusa la Fiorentina: "Hanno preparato in settimana quanto accaduto oggi".

Grandissima tensione al fischio finale di Fiorentina-Atalanta tra Gasperini e Pioli: l'allenatore nerazzurro è furioso per il dubbio calcio di rigore concesso alla squadra di casa e arriva faccia a faccia con il collega viola. 

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Tutto nasce dal penalty trasformato da Veretout per un fallo di Toloi su Chiesa, che le immagini hanno poi dimostrato non esserci. Durante il match i due allenatori si beccano a distanza e al termine del match Gasperini rifila una leggera spinta a Pioli.

I due parlano animatamente a bordo campo e gli animi si scaldano: si accende un durissimo faccia a faccia e devono intervenire gli uomini dello staff per calmare la situazione.

"Quel che successo a fine partita è colpa mia, mi dispiace" le parole di Gasperini. "Ho detto a Pioli che l’episodio di Milano non era rigore ma a fine partita i toni erano un po’ accesi. Spero che il rigore di oggi non sia un compensativo".

L'articolo prosegue qui sotto

Ai microfoni di Sky Sport è intervenuto poi l'amministratore delegato dell'Atalanta Luca Percassi: "Dopo quanto successo oggi mi sembra il minimo dover intervenire, perché quello che si è visto oggi è un episodio molto grave. Gli arbitri possono sbagliare, per nostra filosofia non commentiamo gli errori, adottiamo sempre la filosofia del silenzio, ma dopo l'episodio di oggi non si può stare zitti, soprattutto perché certe cose lasciano l'amaro in bocca per come è andata la partita".

Il dirigente nerazzurro accusa la società viola di aver fatto pressioni durante la settimana: "In un episodio così determinante non si è avuto neanche il tempo di andare a consultare il VAR. Questo avviene dopo una settimana in cui tutta la dirigenza della Fiorentina ha preparato quanto accaduto oggi, sembrava che al minimo errore si dovesse compensare qualcosa. Il mister e la squadra stanno lavorando bene, nella mia posizione non si può non parlare".

Parole, quelle dell’ad nerazzurro, che non potevano passare inascoltate in casa Fiorentina ed infatti non si è fatto attendere il comunicato con il quale il presidente gigliato, Mario Cognigni, le ha duramente condannate: "Rimango particolarmente colpito dinanzi alle dichiarazioni rilasciate a Sky dall' A.D. dell'Atalanta Luca Percassi, secondo le quali tutta la Dirigenza della Fiorentina avrebbe 'preparato tutta la settimana come se al minimo errore si dovesse compensare con qualcosa'. ...immagino volesse intendere preparato mediaticamente questa partita. Esprimere il proprio giudizio sulla conduzione arbitrale di una partita è legittimo ma reputo, invece, grave da parte di un rappresentante di un Club professionistico, nonché componente del CdA di Lega, adombrare dubbi sui comportamenti non consoni di un’altra Società, e nello specifico un Club come la Fiorentina che si è sempre battuta per il rispetto delle regole".

Chiudi