Notizie Risultati Live
Qualificazioni WC Europa

Svezia-Italia, davanti Belotti-Immobile: il sacrificato è Insigne

16:47 CET 10/11/17
Belotti Immobile Italy Uruguay
Giampiero Ventura ha scelto Belotti come sostituto di Zaza, con Eder che conserva ancora minime possibilità. Insigne è l'arma da usare a gara in corso

Il conto alla rovescia è ormai esaurito: oggi l'Italia si gioca l'andata dei play-off verso il Mondiale contro la Svezia. Una sfida da 180 minuti che potrà spedire la Nazionale al paradiso di Russia 2018, oppure all'inferno...

C'è da dire che i giorni della vigilia non sono stati semplici per Giampiero Ventura. Come se non bastasse la pressione continua che arriva da più parti, ci si è messo pure l'infortunio di Simone Zaza a complicare i piani dell'ex allenatore del Bari. L'attaccante del Valencia è il nostro giocatore più in forma insieme ad Immobile e la coppia d'attacco prometteva scintille.

Poco male, però. Per un Zaza che dà forfait (nella speranza di recuperarlo per il ritorno a San Siro), c'è un Andrea Belotti che comincia a non stare nella pelle. L'attaccante del Torino è infatti il candidato numero uno per affiancare Ciro Immobile dal primo minuto, proprio come ai tempi granata.

Come riporta la 'Gazzetta dello Sport', Belotti ha fatto capire subito le sue intenzioni: "Sono pronto, buttatemi dentro dall’inizio, non ci sono problemi". D'altronde stiamo parlando di un giocatore che dopo il grave infortunio al ginocchio destro (lesione primo-secondo grado del legamento collaterale), ha giocato due partite di seguito con il Torino, entrambe senza mai abbandonare il campo.

Accantonati per il momento tutti gli altri attaccanti. Eder è l'unico che può insidiare Belotti per una maglia da titolare, mentre Insigne nella testa di Ventura è l'uomo su cui fare affidamento a partita in corso, soprattutto per cambiare modulo nel caso in cui la situazione dovesse mettersi male.

Con la consegna dei numeri di maglia si è delineato anche il resto della panchina azzurra, ma soprattutto chi andrà in tribuna: tocca ad El Shaarawy, Spinazzola, D'Ambrosio e, appunto, Zaza.

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Krafth, Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Larsson, Ekdal, Johansson, Forsberg; Berg, Toivonen . A disposizione: Johnsson, Nordfeldt, Olsson, Jansson, Helander, Sema, Durmaz, Svensson, Claesson, Rohden, Thelin, Guidetti

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Verratti, Darmian; Belotti, Immobile . A disposizione: Donnarumma, Perin, Rugani, Astori, Zappacosta, Jorginho, Florenzi, Eder, Bernardeschi, Gagliardini, Gabbiadini, Insigne.