Stangata a Serbia e Albania? Fra una settimana la decisione: ecco le arringhe difensive

Commenti()
Fra una settimana la Commissione UEFA si pronuncerà sui fatti di Serbia e Albania. Ognuna cerca di discolparsi ma la sensazione è che sarà stangata per entrambe.

L'inchiesta aperta dalla UEFA sui fatti di Belgrado vedrà il suo culmine il prossimo 23 ottobre quando la Commissione Disciplinare, Controllo ed Etica giudicherà le due federazioni. Inutile dire che entrambe temono una stangata.

Molto dipenderà dalle deposizioni dell'arbitro Atkinson e del delegato UEFA Harry Been, che ha già rilasciato alcune dichiarazioni che fanno intendere molto sul modo in cui potrebbe essere giudicata la decisione presa dagli albanesi di dire “no” alla ripresa del match.

“Una situazione sicuramente deplorevole – ammette l'olandese - non c’erano più le condizioni per poter giocare a calcio. Ognuno ha visto quello che è successo, non spetta a me dire di chi sia la colpa e cosa sia da biasimare o meno. Io farò rapporto all’UEFA, lo stesso faranno l’arbitro e il responsabile della sicurezza. Deciderà la Disciplinare”.

L'articolo prosegue qui sotto

Intanto, le due federcalcio stanno cercando di trovare appigli su cui aggrapparsi: la Serbia, che dovrà rispondere di organizzazione insufficiente, invasione di campo, lancio di fumogeni e “missili”, uso di laser e disordini da parte dei tifosi, punterà il dito sulla provocazione della bandiera senza la quale nulla sarebbe scoppiato così come sull'aggressione a Mitrovic che quella bandiera l'ha intercettata e fatta sua; inoltre i serbi imputeranno all'Albania la mancata ripresa del gioco visto che l'arbitro avrebbe proposto più soluzioni (ripresa immediata, ripresa a stadio svuotato, match spostato di 24 ore) chiedendo addirittura il 3-0 a tavolino a favore.

Stesso risultato che chiede ovviamente l'Albania, che accusa i rivali di aggressione dentro il campo, dentro il tunnel degli spogliatoi e dentro gli spogliatoi stessi da dove i ragazzi di De Biasi sono usciti solo all'1,30 di notte. Insomma ognuno tirerà l'acqua al proprio mulino ma difficile che la UEFA non usi il pugno pesante con entrambi. Fra una settimana ne sapremo di più.

 
CHE COSA ASPETTI? REGISTRATI ALL' UEFA FANTASY FOOTBALL DELLE QUALIFICAZIONI EUROPEE E A PREDICTOR!

Chiudi