Spalletti chiama, i tifosi della Roma rispondono: "Ha detto un'idiozia"

Commenti()
Getty
La Curva Sud replica a Spalletti che aveva accusato i tifosi di fare il male della Roma: "Noi la stimiamo ma ha detto un'idiozia, niente Lione".

L'attacco di Luciano Spalletti non è stato digerito dalla Curva Sud che, tramite un lungo comunicato, ha risposto all'allenatore della Roma confermando la propria assenza anche contro il Lione.

Extra Time - Ciro... Immobile con la bella Jessica

L'appello lanciato dal tecnico quindi è destinato ancora una volta a cadere nel vuoto e la Roma sarà chiamata a recuperare il 4-2 dell'andata senza l'apporto dei suoi tifosi più caldi.

La Curva Sud infatti nel comunicato ribadisce: "A Roma ci sono le barriere, le multe per cambio posto, scanner biometrico, triplo filtraggio, ispezione delle scarpe, divieto di lanciare cori dalla balaustra, sequestrano le sciarpe "offensive", non si possono fare cori tradizionali, niente fumogeni, torce e controlli perfino ai bambini.

Lo Stadio Olimpico non è un luogo adatto per la nostra enorme passione. Se finalmente vi siete resi conto che la Sud è indispensabile, siete ancora in tempo per battere i pugni sul tavolo contro prefetto e questore per farla tornare a tifare liberamente. Ma sul serio, perchè siamo stufi delle solite frasette".

Quindi gli ultras si rivolgono direttamente a Spalletti: "Quelli che "si sono messi di traverso" sono presenti ad ogni trasferta in Italia e in Europa ed hanno tutti 5/10/25 anni alle spalle di Curva Sud. Siamo tutte menti aperte e pensanti e andiamo fieri del nostro dissenso e di non esserci piegati al loro modello di tifo. Assenti oggi per tornare grandi e avvelenati domani. 

Mr. Spalletti, noi nel complesso la stimiamo sia come allenatore sia per come tiene testa ai giornalisti, vogliamo sperare abbia detto un'idiozia in buona fede perchè non capisce certe dinamiche. Chiediamo totale rispetto per un dissenso civile e comunque uno sforzo per capire".

Infine la Curva Sud assicura: "Ora tutti concentrati su giovedì, tutte le altre questioni contano poco. Col cuore ci siamo e fisicamente speriamo di esserci in un altro settore ospiti ai quarti di finale. Facciamo notare che non solo il cuore del tifo è assente, ma che ci saranno solo 25000 spettatori giovedì.

Fatevi una domanda e datevi una risposta. Ad esempio sul caro biglietti, ma non solo. E mettetevi in testa che il tifoso non è colpevole di tutto ciò, ma ne è vittima. Non vediamo l'ora di riabbracciare la Roma e la Sud all'Olimpico. Iniziate (come minimo) a togliere totalmente multe e barriere e la Sud tornerà a tifare".

Prossimo articolo:
Calciomercato Roma, Schick richiesto dal Tottenham: no dei giallorossi
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Diawara chiesto al Napoli: no degli azzurri
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Genoa, ipotesi Stepinski
Prossimo articolo:
Calendario Serie B 2018/2019
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 20ª giornata - Poker del Getafe
Chiudi