Spalletti carica l'Inter: "Champions? Dipende tutto da noi"

Commenti()
Getty Images
L'allenatore dell'Inter in conferenza stampa prima della sfida all'Atalanta: "Siamo dove immaginavamo di essere alla vigilia del campionato".

Dopo la sconfitta contro il Torino che ha rallentato la corsa di Luciano Spalletti verso la Champions League, l'Inter ha bisogno di ritrovare i tre punti nella complicata sfida di Bergamo contro l'Atalanta, che anche storicamente non rappresenta un cliente semplice per i nerazzurri. 

In sede di conferenza stampa, Luciano Spalletti comincia parlando in generale del momento del calcio italiano: "Roma e Juventus sono la dimostrazione che il calcio italiano è in salute, stiamo lavorando bene come movimento generale. Ai giallorossi ho fatto già i complimenti, ma lo rifaccio con piacere. Hanno giocato in modo incredibile contro il Barcellona e adesso è tutto possibile".

Tornando sulla sfida contro il Torino: "Io penso che abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, anche se non ci siamo riusciti per novanta minuti, non abbiamo avuto l'attenzone continua, ad esempio sul goal subito. Ormai è andata, siamo ancora in corsa e abbiamo tutto nelle nostre mani. L'intero ambiente è concentrato solo ed esclusivamente sull'obiettivo".

Su Rafinha Spalletti parla così: "Lui è ovviamente un buon calciatore, ci può dare una mano importante. Però l'Inter sa cavarsela anche senza di lui, dobbiamo prescindere dalle prestazioni di un singolo. Il suo impiego va valutato comunque di volta in volta".

L'allenatore dell'Inter parla poi di Dalbert: "Il ragazzo è un buon ragazzo, ha un bel sinistro e tanta corsa. Poi è chiaro che ci vogliono anche altre cose, come la tranquillità per mostrare tutte le qualità. Sicuramente io non l'ho aiutato, ma ho dovuto fare delle scelte per il bene complessivo. A fine stagione faremo le valutazioni con la società".

Chiudi