Spagna, la protesta del Reus Deportiu: fermi a centrocampo per un minuto di gioco

Commenti()
Getty Images
Contro l'Alcorcon, il Reus Deportiu, squadra di seconda divisione, è rimasta ferma a centrocampo un minuto per protestare contro la società.

Un minuto fermi a centrocampo, in segno di protesta, con gli avversari, solidali, a far girare il pallone: è successo in Segunda Division, la Serie B spagnola, nel match tra l'Alcorcon e il Reus Deportiu.

Guarda su DAZN oltre 100 match di Serie A e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratuito!

A inscenare la protesta è stata la squadra del Reus, in un momento disperato. La squadra non vince dal 21 ottobre, è in piena zona retrocessione e soprattutto ha una situazione societaria totalmente confusa.

L'articolo prosegue qui sotto

I giocatori non percepiscono lo stipendio da quasi 3 mesi e, se non dovessero essere pagati entro il 10 dicembre, sarebbero liberi di andarsi a cercare un'altra squadra. Il Reus in questo caso non potrebbe nemmeno portare a termine il campionato.

Così ecco la protesta, sul campo della seconda in classifica nel match delle 12.00 di domenica 9 dicembre. Dopo il fischio d'inizio, i giocatori del Reus sono rimasti tutti fermi a centrocampo, abbracciati, per un minuto.

L'Alcorcon ha sportivamente mosso la palla senza affondare, rispettando la protesta degli avversari. Alla fine la partita è finita 0-1 in favore del Reus, un colpaccio che probabilmente potrebbe non bastare a salvare la stagione.

Chiudi