Spagna, 47 turni di stop al calciatore del Jedula che ha aggredito l'arbitro

Commenti()
İHA
Per avere aggredito l'arbitro, il calciatore del Jedula, club della sesta categoria spagnola, David Collantes è stato squalificato per 47 turni.

Non è stata drastica come la radiazione inflitta dalla Federazione di Rugby italiana a Bruno Andres Doglioli del Rugby Vicenza, che lo scorso dicembre aveva aggredito il direttore di gara durante una partita, ma quella inflitta a David Collantes in Spagna è comunque una squalifica da record.

Extra Time - Veronica Ciardi, la musa di Bernardeschi

Per avere aggredito il direttore di gara durante la partita contro la Portuense lo scorso 12 febbraio, infatti, il calciatore del Jedula, club di Cadice che milita nella Primera Andaluza Senior (la sesta categoria spagnola) dovrà scontare complessivi 47 turni di squalifica, corrispondenti ad un anno e mezzo di stop.

Nel dettaglio, il Comitato Provinciale della Federcalcio andalusa ha sentenziato 40 turni di stop per l'aggressione all'arbitro, 5 per un altra azione violenta che non si è però concretizzata in aggressione e altri 2 per aver non osservato le direttive della terna arbitrale. Un gesto che costa cara anche al Jedula, cui è stato comminato un punto di penalizzazione.

Solo meno di un mese fa, sempre in Spagna, vennero inflitte ben 51 turni di stop a quattro calciatori e all'allenatore del C.D. San Martin, club della Cuarta Division Andaluza Senior, anche in questo caso per aver aggredito l'arbitro, che per le conseguenze del fatto dovette rimanere 18 giorni a riposo.

 

Chiudi