Sospiro di sollievo Pogba: "Non avrei potuto vederli festeggiare"

Commenti()
social media
Pogba: "Vederli festeggiare davanti a noi sarebbe stato come morire per i nostri tifosi. Non potevo permetterlo, ho ancora in mente l'anno scorso".

Paulo Pogba con la sua doppietta è stato il protagonista indiscusso della vittoria del Manchester United sul City di Guardiola. A fine partita il centrocampista francese è intervenuto ai microfoni dei giornalisti.

Non gli sarebbe andata giù l'immagine dei cugini festosi davanti ai suoi occhi. "Avevo ancora in testa la sconfitta contro di loro dell'anno scorso. Se fossero diventati campioni per i nostri tifosi sarebbe stato come morire. Non potevo permettere che una loro vittoria ed una nostra contemporanea sconfitta gli avrebbero permesso di vincere il titolo".

Il secondo tempo giocato dai Red Devils è stato uno dei migliori della stagione. "Negli spogliatoi ci siamo detti, all'intervallo e sotto di due goal, che non avendo niente da perdere dovevano entrare in campo e fare il massimo. Forse se avessimo giocato più spesso come nel secondo tempo di oggi avremmo gli stessi punti del City e forse anche davanti".

I suoi miglioramenti in campo sono dovuti agli insegnamenti di un giocatore d'esperienza come Carrick. "Sapevamo di dover spingere tanto nella ripresa, ci sono riuscito perchè dietro di me c'erano Matic, Herrera e Carrick, che mi sta dando una grande mano mostrandomi spesso come mi devo muovere al meglio in campo".

Prossimo articolo:
Milan, Gattuso nervoso al rientro da Jeddah: butta a terra il cellulare del giornalista
Prossimo articolo:
Juventus-Milan, Szczesny sul tiro di Calhanoglu: "Buono per restare sveglio, abbiamo dominato"
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Inter-Skriniar, offerta per il rinnovo
Prossimo articolo:
Calciomercato Roma, Belotti in giallorosso e Perotti al Torino: operazione per giugno
Chiudi