Sorriso Milan, l'analisi del bilancio non presenta criticità

Commenti()
Goal Italia
Analizzati i covenant delle obbligazioni del Milan sottoscritte dal fondo Elliot: non sono emerse criticità, perdita di 32,6 milioni al 30 giugno.

L'andamento negativo di questa prima parte di stagione ha fatto scattare l'allarme in casa Milan, ben lontano ad oggi dall'obiettivo dichiarato del quarto posto che vale l'accesso in Champions League con i relativi introiti. L'analisi del bilancio rossonero non presenta però le criticità che molte indiscrezioni anticipavano.

Secondo quanto riferito da 'Reuters', l'analisi del calcolo dei covenant delle obbligazioni rossonere sottoscritte dal fondo Elliot non presenta particolari criticità: il bilancio consolidato è stato visionato prima dell'assemblea dei soci prevista il 13 novembre e riguarda il periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2017.

L'articolo prosegue qui sotto

Il patrimonio netto, negativo per 50,4 milioni di euro alla fine del 2016, risulta al 30 giugno in positivo per 30 milioni di euro per effetto del versamento in conto capitale di 53,5 milioni effettuato da Fininvest prima del closing.

Il piano di Yonghong Li prevede il raggiungimento di una situazione equilibrata dal punto di vista economico-finanziario e il cda ha la delega per aumentare ulteriormente il capitale di 60 milioni qualora i proventi attesi dallo sviluppo commerciale asiatico non dovessero essere realizzati come da previsioni.

La perdita consolidata al 30 giugno 2017 è di 32,6 milioni, destinata ad aumentare sensibilmente nel prossimo esercizio a causa della faraonica campagna acquisti, che ha provocato nel periodo un bilancio negativo di 126,5 milioni.

Chiudi