Il solito Ibrahimovic: "Ho mandato tre compagni in coma, mi son scusato con l'ambulanza..."

Commenti()
Sean M. Haffey
Zlatan Ibrahimovic parla della pressione che mette sui compagni... a modo suo: "Ne ho mandati tre in coma, mi son scusato con l'ambulanza".

I suoi Los Angeles Galaxy sono al secondo posto della Western Conference di MLS, ma Zlatan Ibrahimovic, star e capitano, continua a mettere pressione sui compagni... a modo suo.

Segui la Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Intervistato dalla stampa alcuni giorni fa, in avvicinamento alla partita contro i San José Earthquakes (poi persa 3-0), lo svedese ha parlato del rapporto coi suoi compagni di squadra e del suo palmarès. Sempre alla Zlatan.

"Metto molta pressione, è il mio modo di fare. L'ho fatto ovunque, United, Juventus, Barcellona, Milan. Veengo da questo ambiente. Sono venuto qui perché voglio molto, non sono qui per rilassarmi. Ho vinto 33 trofei, probabilmente più di quanti ne ha vinti tutta la MLS messa insieme. So cosa sto facendo".

Quando le cose non vanno bene, soprattutto quando si perde, Ibrahimovic alza i toni. E con i giornalisti scherza su alcune liti e scaramucce del post-partita con i compagni di squadra. Tipo quella volta in cui ne ha mandati tre in coma e poi si è scusato con l'ambulanza...

"Dopo la partita ho rotto molte cose nello spogliatoio. Ho rotto tutto, hanno dovuto chiamare l'ambulanza perché tre giocatori erano a terra, in coma. Poi ho chiesto scusa all'ambulanza, perché li ho fatti lavorare".

Chiudi