Dani Alves portiere per una notte: prende il posto di Trapp

Commenti()
AFP
Al 90' del match col Sochaux, Dani Alves si è infilato i guanti ed è andato tra i pali: Trapp era stato espulso e il PSG aveva esaurito i cambi.

Se in campionato non può giocare, a causa della squalifica inflittagli per i fatti di Lione, Dani Alves per la Coppa di Francia è abile e arruolabile. E pure desideroso di dare una mano in più modi possibili, come dimostrato ieri sera contro il Sochaux.

Il PSG ha stravinto per 4-1 in trasferta, superando agevolmente il turno e qualificandosi ai quarti di finale della competizione. Con due grandi protagonisti: Angel Di Maria, autore di una tripletta, e appunto Dani Alves, che nei poco più di 20 minuti concessigli da Emery ha fatto in tempo a... cambiare completamente ruolo.

L'ex terzino della Juventus, entrato in campo al 68', ha infatti chiuso la gara come portiere: Trapp è stato espulso proprio al 90', a risultato ormai ampiamente acquisito, e visto che il PSG aveva già effettuato le tre sostituzioni possibili Alves si è offerto di andare tra i pali.

Pochi minuti, o meglio, pochi secondi in un inedito ruolo per il brasiliano. Il quale non ha dovuto compiere parate, perché la punizione concessa al Sochaux per il fallo di Trapp è morta contro la barriera del PSG. E subito dopo il direttore di gara ha fischiato la fine del match. Missione compiuta e porta inviolata.

Per Dani Alves si tratta della prima avventura in carriera da portiere. Mentre non è una novità per il PSG: nel maggio del 2013 era toccato a Mamadou Sakho, difensore centrale oggi al Crystal Palace, infilarsi i guanti nel finale di una partita vinta per 3-0 in casa del Lorient.

Chiudi