Siena-Reggiana, finale thrilling: rigore al 98', rissa e invasione

Commenti()
Getty Images
Finale caos in Siena-Reggiana, ritorno dei quarti dei playoff di C: toscani qualificati grazie a un rigore al 98', poi rissa e invasione dei tifosi.

E’ stata una partita al cardiopalma quella che ha visto protagoniste Siena e Reggiana e che si è chiusa con un risultato che ha consentito alla compagine toscana di proseguire la sua avventura nei playoff di Serie C.

Sconfitti per 2-1 nel match d’andata, i bianconeri erano chiamati a vincere per continuare a cullare il loro sogno promozione e la vittoria è arrivata, proprio per 2-1, nel modo più incredibile possibile.

In vantaggio grazie ad una rete di Cristiani, il Siena, quando il successo sembrava ormai scontato, si è visto raggiungere sull’1-1 nel 4’ di 7’ di recupero estremamente convulsi. A mandare in visibilio i tifosi della Reggiana è stato Altinier che, approfittando di un grave errore del portiere bianconero Pane, riesce ad insaccare in rete il pallone che sarebbe valso il passaggio del turno.

Alla ricerca disperata del 2-1, il Siena si è riversato in attacco ed al 97’ si è visto assegnare un calcio di rigore per fallo di mano molto dubbio di Bastrini. A questo punto è scoppiata la rabbia dei giocatori della Reggiana, con l’arbitro Perotti che è stato costretto ad espellere proprio il difensore ospite oltre che diversi elementi della panchina.

Riportata momentaneamente la calma, sul dischetto si è presentato Santini che al 100’ ha battuto Pane per il definitivo 2-1. Dopo il triplice fischio finale, i supporter della Reggiana hanno invaso il campo e l’atmosfera si è fatta incredibilmente tesa, tanto che alcuni tifosi sono anche venuti a contatto.

A sedare il tutto, dopo circa 10', ci ha pensato la Polizia che ha però dovuto faticare non poco per respingere i tifosi granata nel proprio settore.

Chiudi