Notizie Risultati Live
Serie A

Shevchenko e il Milan di nuovo insieme? Perchè no: "E' nel mio cuore"

10:29 CET 16/02/17
Andry Shevchenko
Andriy Shevchenko, attuale ct dell'Ucraina, è rimasto legato al Milan e non esclude che un giorno possa tornare a Milanello nelle vesti di allenatore.

Sono passati quasi 10 anni dall'ultima volta in cui Andriy Shevchenko è stato alla corte del Milan, ma l'amore per i colori rossoneri è rimasto invariato. E non potrebbe essere altrimenti in considerazione dei 175 goal realizzati in 322 partite disputate tra il 1999 ed il 2006 e tra il 2008 ed il 2009.

Extra Time - CR7 in goal con Georgina

Ed il costante aggiornamento sulla situazione del Milan non fa altro che dimostrare l'attaccamento dell'attuale ct dell'Ucraina al club: "Gli ultimi risultati non sono stati un granché a eccezione della vittoria in 9 contro 11 a Bologna - le sue parole a 'Il Corriere dello Sport' - Ma non è il caso di fare processi perché nell’arco di una stagione un momento di flessione ci sta. Il Milan era andato fortissimo nella prima parte di stagione e un calo era inevitabile".

Shevchenko è convinto che a breve la società passerà ad altri proprietari: "Di certo a breve qualcosa succederà, ma Berlusconi rimarrà comunque il più grande presidente della storia del Milan".

L'ex bomber ha solo considerazioni positive per il suo collega Vincenzo Montella: "Vincenzo è stato un grande centravanti ed ora un grande allenatore oltre che un grande uomo. Secondo me sta facendo qualcosa di eccezionale perché ha costruito un gruppo unito e gli ha dato un bel gioco. Con lui il Milan è tornato su ottimi livelli anche se gli manca ancora qualcosa per vincere".

Sheva si sofferma, quindi, sul momento negativo di Carlos Bacca: "Durante una stagione i centravanti hanno alti e bassi. Non esiste un attaccante che segna sempre, anche perché il suo rendimento dipende spesso dal gioco che la squadra esprime. Bacca forse si trovava meglio nel Milan che ad inizio stagione era più votato al contropiede, ma il suo valore non è in discussione: vedrete che chiuderà bene il campionato".

L'ucraino vede già la Juventus Campione d'Italia per la sesta volta consecutiva: "Di sicuro perché hanno la squadra più forte e un allenatore intelligente come Allegri. Anche adesso che la Champions entrerà nel vivo, vedrete che il loro rendimento in campionato non avrà flessioni. Il miglior calcio, però, lo esprime il Napoli. La filosofia di gioco di Sarri mi piace davvero molto perché la sua formazione cerca sempre di tenere il pallone, di giocarlo in modo veloce e pericoloso, mentre in fase di non possesso va “alta” ad attaccare gli avversari".

Infine Shevchenko non esclude che un giorno la sua strada possa incrociarsi nuovamente con quella del Milan: "Adesso sono concentrato solo sull’Ucraina, in futuro vedremo. Di certo il Milan resterà sempre nel mio cuore".