Scintilla Milan, ma a Montella non basta: "Ora una fiamma contro la Juventus"

Commenti()
L'allenatore del Milan, Vincenzo Montella, applaude i suoi per la bella vittoria sul Chievo e assicura: "Non si può discutere il valore di Bonucci".

Il Milan ritrova goal e vittoria travolgendo 4-1 il Chievo al Bentegodi. Torna così il sorriso a Vincenzo Montella , dopo un periodo molto difficile sotto il profilo dei risultati.

"E' la vittoria del gruppo, - ha dichiarato l'Aeroplanino ai microfoni di 'Sky Sport' - credo che la squadra abbia dato risposte temperamentali. Ha messo qualche cosa in più, non era facile. Questa scintilla non mi basta, mi auguro che possiamo accendere la fiamma giusta sabato con la Juventus e che loro ci sottovalutino. Non possiamo accontentarci, perché siamo molto indietro rispetto ai nostri sogni, alle nostre ambizioni e al valore della squadra".

Quanto al periodo negativo attraversato, il tecnico campano non si nasconde: "Di errori ne ho commessi, - ha ammesso - credo anche di averli individuati. Mi auguro di averli risolti, il campo dà le risposte giuste".

"Credo che dalla partita con la Roma in poi la squadra abbia dato dei segnali importanti. - ha aggiunto - Qualcosina sta andando in maniera differente rispetto a qualche settimana fa".

Ora ai rossoneri servirà trovare continuità. "Una password per avviare il sistema operativo Milan? Una password di quattro lettere non basta, - ha ironizzato Montella - ci vuole anche una maiuscola e qualche lettera. Ma ci arriveremo".

Quindi un ringraziamento a Suso per il sostegno ricevuto: "Ho visto e ammirato tutto, - ha commentato Montella - lo ringrazio anche per il tweet".

Per i rossoneri a Verona è arrivata la vittoria nonostante l'assenza dello squalificato Leonardo Bonucci . "Se soffriamo meno senza Bonucci? Abbiamo rischiato pochissimo già con il Genoa, e con l'Inter abbiamo preso un goal per un disimpegno sbagliato, come del resto stasera, e poi concedendo un rigore al 90'. - ha osservato, intervenendo successivamente ai microfoni di 'Mediaset Premium' - Si può criticare Bonucci per quanto visto finora rispetto a quello che ci aspettavamo, ma non si può discutere il valore del calciatore, altrimenti cambiamo lavoro".

Infine un elogio per Nikola Kalinic , tornato al goal contro i Mussi: "Ha fatto una grande gara, - ha sottolineato l'allenatore del Milan - all'inizio non era al massimo, con l'Udinese ha fatto doppietta e oggi è stato decisivo".

Chiudi