Scandalo Chelsea, pagato il silenzio di un ex calciatore abusato?

Commenti()
Getty
Un ex calciatore del Chelsea ha denunciato gli abusi subiti da bambino dall'allora capo scout Eddie Heath. Il club inglese lo avrebbe pagato per evitare accuse pubbliche.

Nuovo scandalo in Premier League e ad essere coinvolto questa volta è direttamente il Chelsea, che avrebbe pagato il silenzio di un ex giocatore abusato da bambino dall'allora capo scout Eddie Heath.

A rivelarlo è un inchiesta del 'Telegraph', secondo cui il Chelsea avrebbe risarcito l'uomo (il fatto è avvenuto nel 1970) con una cifra importante negli ultimi tre anni per evitare accuse pubbliche.

Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta e streaming

Heath è stato capo osservatore del Chelsea dal 1968 al 1979 ed ha scopepero giocatori importanti come Ray Wilkins, che da parte sua ha smentito queste voci.

"Conoscevo bene Eddie, non posso credere a queste notizie. Era una persona fantastica, non ho mai saputo che succedesse niente di simile".

In realtà secondo il Telegraph l'ex giocatore in questione non sarebbe stata l'unica vittima di abusi da parte di Health. 

Il Chelsea non ha confermato né smentito di aver effettuato un risarcimento nei confronti della vittima, ma si è limitato a confermare l'esistenza di un'indagine.

"La società - si legge sul sito ufficiale del Chelsea - ha affidato a uno studio legale il compito di effettuare un'indagine su un ex componente dello staff, oggi deceduto. La FA riceverà tutte le informazioni utili derivanti dall'indagine".

 

Chiudi