Sassuolo-Milan decisiva per Montella: possibile esonero anche con un pareggio

Commenti()
Vincenzo Montella si gioca la panchina del Milan sul campo del Sassuolo, una sconfitta contro i neroverdi fu già fatale per Allegri nel 2014.

"Da un po' di tempo osservo il mio funerale da vivo" . Vincenzo Montella , al termine del deludente pareggio in Europa League contro l'AEK Atene, non ha certo usato giri di parole per descrivere la sua posizione sulla panchina del Milan .

Posizione che il risultato di giovedì sera pone sempre più a rischio tanto da rendere la trasferta sul campo del Sassuolo una sorta di ultima spiaggia, peraltro non una novità in casa rossonera.

Già nel 2014 infatti proprio una sconfitta contro il Sassuolo per 4-3 costò la panchina a Massimiliano Allegri , esonerato dal Milan ancora berlusconiano e sostituito da Clarence Seedorf.

Stavolta almeno però Montella non si troverà davanti lo spauracchio Berardi , allora autore del poker che affossò il Milan di Allegri ma assente domenica causa infortunio.

Nonostante questo resta in ogni caso alto, come detto, il pericolo esonero dato che secondo 'Il Corriere dello Sport' solo una vittoria potrebbe salvare la panchina di Montella .

Il Milan, d'altronde, ha conquistato i tre punti solo in una delle ultime sette partite giocate tra campionato e Europa League. Davvero troppo poco anche per una squadra in costruzione come quella rossonera.

A preoccupare in questo momento è soprattutto la sterilità offensiva del Milan che nelle stesse partite ha realizzato appena sei goal, rimanendo a secco in ben cinque occasioni.

Chiudi