Sarri-Napoli, tre nomi in caso di addio: Giampaolo in pole

Ultimo aggiornamento
Commenti()
Salvo clamorosi colpi di scena Maurizio Sarri sarà ancora l'allenatore del Napoli, ma in caso di improvviso addio la dirigenza ha già pronti tre nomi.

Il futuro del Napoli sarà ancora marchiato dal gioco di Maurizio Sarri: una convinzione che tutto l'ambiente azzurro condivide, ma la dirigenza ha già preparato un 'piano B' in caso di 'emergenza'.

Secondo quanto riferisce 'Il Corriere dello Sport', sono tre i nomi che gli azzurri hanno già sondato: Marco Giampaolo è il profilo che convince di più in caso di improvviso addio di Sarri. Due le alternative: Marcelino Garcia Toral del Valencia, già affrontato in passato dal Napoli quando guidava il Villarreal, e il portoghese Paulo Alexandre Rodrigues Fonseca, attualmente sulla panchina dello Shakhtar

L'articolo prosegue qui sotto

La sensazione è che comunque il futuro di Sarri verrà confermato entro il 31 maggio: l'allenatore toscano può liberarsi dall'accordo che scade il 2020 a fronte di un versamento di 8 milioni di euro, mentre il Napoli può non esercitare il rinnovo automatico dal primo giugno, pagando un milione. 

Ipotesi attualmente molto lontane dalla volontà di entrambe le parti, considerando che lo stesso tecnico aspetta risposte dal proprio lavoro: "Il rinnovo è un falso problema, io devo essere in grado di restituire alla gente il loro amore sentendomi in condizione di dare il 100%".

Va però sottolineato il forte interesse del Monaco, che sarebbe disposto a versare nelle casse dell'allenatore ben 6 milioni all'anno di ingaggio. Cifre sicuramente interessanti per quella che sarebbe comunque una nuova stimolante avventura in un club ambizioso: le avances non mancano, ma al momento l'opzione più probabile resta la permanenza in azzurro.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Regolamento Nations League: cosa succede dopo i gironi?
Prossimo articolo:
Nations League: calendario, risultati, classifiche e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Nations League, la Germania piange: è retrocessa in Divisione B
Prossimo articolo:
Nations League: risultati 5ª giornata
Chiudi