Notizie Risultati Live
Serie A

Sarri dà i voti al Napoli: "Hamsik non ancora al top, che evoluzione Mertens"

17:51 CEST 17/09/17
Maurizio Sarri Napoli
Sarri: "La squadra ha dato la risposta che mi aspettavo dal punto di vista dell'approccio. Hamsik non è ancora al top".

Poker di vittorie in campionato per il Napoli, che ha spazzato via il Benevento con un sonoro 6-0. Al termine della partita è intervenuto ai microfoni dei giornalisti il tecnico azzurro Maurizio Sarri.

Contento dell'approccio che la squadra ha dato alla partita dopo aver invece sbagliato quello in Champions League. "Ai ragazzi avevo chiesto un approccio deciso alla partita ed hanno risposto nella maniera giusta, facendo un primo tempo di altissimo livello. Adesso contro la Lazio servirà avere la stessa mentalità per raggiungere un risultato ugualmente positivo".

Non assolutamente d'accordo con chi pensa che la sua squadra debba cambiare modulo per diventare nuovamente imprevedibile contro gli avversari. "La storia delle squadre che si conoscono è solo un luogo comune, il Barcellona ha giocato per 9 anni allo stesso modo ed ha sempre vinto. Noi quando siamo andati in difficoltà abbiamo avuto basse percentuali di passaggio e minore velocità".

Menzione specifica per Hamsik, non ancora al top, e per Mertens, sempre più uomo squadra dei partenopei. "Hamsik non è ancora al top della condizione, ma sono comunque soddisfatto di quello che è riuscito a dare. Mertens ha avuto una grande evoluzione come prima punta, ma anche in precedenza da esterno sapeva dare un importante contributo, non è che fosse scarso. A livello di realizzazione è vicino ai migliori attaccanti del mondo".

L'ingresso del belga avrebbe dovuto essere decisivo anche mercoledì scorso in Europa, ma così non è successo. "Se la partita contro lo Shakhtar fosse rimasta in equilibrio l'ingresso di Mertens avrebbe potuto essere decisivo come accaduto l'anno scorso contro il Benfica. In campionato fino a questo momento abbiamo raggiunto una consapevolezza maggiore rispetto alla Champions League".

In un primo momento avrebbe voluto far tirare il secondo rigore concesso ad Hamsik, ma successivamente è arrivata la decisione contraria. Ecco il perchè. "Volevo far tirare il rigore ad Hamsik perchè pensavo fosse ad un solo goal da Maradona, ma invece ho preferito far sfamare l'animale da goal che è in Mertens".