San Siro ritrova la Champions: l'Inter nuovamente protagonista dopo 2380 giorni

Commenti()
Getty
Sono passati 2380 giorni dall'ultima gara dell'Inter in Champions League, 1672 dall'ultima gara interna del Milan. Unica eccezione la finale del 2016.

2380 giorni. Tanti ne sono passati dall'ultima notte di Champions nerazzurra a San Siro. Era il 13 marzo del 2012 quando la squadra all'epoca guidata da Claudio Ranieri salutava con amarezza la competizione più prestigiosa, beffata da un goal di Brandao dopo l'1-0 maturato all'andata e provvisoriamente pareggiato da un goal del 'Principe' Milito. A volare ai quarti di finale era il Marsiglia di Deschamps ma probabilmente nessuno in casa Inter avrebbe mai pensato che per tornare a disputare una gara di Champions sarebbero passati qusi sette anni.

E invece così è stato. Un'annata negativa dietro l'altra, la squadra nerazzurra ha alternato stagioni in Europa League a stagioni senza Coppe Europee, acciuffando la partecipazione alla coppa dalle grandi orecchie proprio all'ultimo respiro, quattro mesi fa, grazie al goal di Vecino sul campo della Lazio. Determinante, in questo senso, anche la riforma della competizione che ha risparmiato ai nerazzurri il playoff preliminare.

Inter Marsiglia 2012 PS

E così, 9 anni dopo il famoso trionfo di Madrid, l'Inter si riaffaccia alla Champions League che, ironia della sorte, vedrà nuovamente disputare la propria finale nella Capitale spagnola, seppur in uno stadio diverso. Di acqua sotto i ponti, da quel 2010 , ne è passata tanta ma anche da quell'amara notte di 2380 giorni fa, quando a guidare i nerazzurri c'erano tanti reduci del Triplete (da Milito a Julio Cesar, passando per Zanetti) ma anche alcune meteore come Poli, Forlan e Pazzini.

Anche la città di Milano riabbraccia la coppa dalle grandi orecchie: nemmeno il Milan, infatti, negli ultimi anni ha avuto la possibilità di vivere notti europee di primissimo piano. L'ultima gara di Champions disputata a San Siro è stata giocata proprio dal Milan: dobbiamo riavvolgere il nastro al 19 febbraio del 2014, quando il Milan di Clarence Seedorf cedeva il passo all'Atletico Madrid di Simeone, punito da un goal di Diego Costa. 1672 giorni fa.

Da quel giorno, e per quasi cinque anni, San Siro - abituato a notti di Champions da sogno - ha dovuto 'accontentarsi' di ospitare il derby tutto spagnolo tra Real e Atletico Madrid, andato in scena in finale il 28 maggio del 2016. Un'oasi di lusso in mezzo a quattro anni e mezzo di nulla. Sei e mezzo, se si considera la sola Inter. Che adesso sogna di regalare ai propri tifosi nuove emozioni accompagnate dalla celebre, meravigliosa, musichetta...

13 marzo 2012 - IL TABELLINO DELL'ULTIMA GARA IN CHAMPIONS DELL'INTER

INTER-MARSIGLIA 2-1

MARCATORI: 75' Milito (I), 92' Brandao (OM), 96' Pazzini (I) rig.

INTER(4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Nagatomo; Poli (74' Cambiasso), Stankovic, Zanetti; Sneijder (58' Obi); Forlan (58' Pazzini), Milito. A disposizione: Castellazzi, Ranocchia, Faraoni, Zarate. Allenatore: Ranieri

O.MARSIGLIA (4-2-3-1): Mandanda; Azpilicueta, Diawara, N'Koulou, Morel; Diarra, Mbia; Amalfitano, Valbuena (76' Cheyrou), A. Ayew; Remy (88' Brandao). A disposizione: Bracigliano, Traoré, Fanni, Kaboré, J. Ayew. Allenatore: Deschamps

AMMONITI: Zanetti, Samuel, Stankovic (I); Diawara, Mandanda (OM)

ESPULSI: Mandanda (OM) per doppia ammonizione

Prossimo articolo:
Convocati Serie A: 20ª giornata
Prossimo articolo:
Classifica rigori Serie A 2018/19
Prossimo articolo:
Classifica assist Serie A 2018/2019
Prossimo articolo:
Bundesliga, risultati e classifica 18ª giornata - Goretzka fa volare il Bayern, Gladbach ok
Prossimo articolo:
Roma-Torino, le pagelle: El Shaarawy entra e incide, muro Nkoulou
Chiudi