San Siro gremito, ma indifferenza per il ritorno di Balotelli: quinta punta per Conte

Commenti()
Getty Images
Per Italia-Croazia si preannunciano 60.000 persone a San Siro, dove Balotelli tornerà dopo più due mesi. Per lui saranno fischi? I tifosi di Milan e Inter scelgono l'indifferenza.

"Tornare in Italia è stato uno sbaglio", disse Mario Balotelli nel giorno della sua firma col Liverpool.  Ad oggi, però, nemmeno tornare in Inghilterra è stato un affare per Super Mario, che nel frattempo è tornato anche in Nazionale e domenica tornerà pure a San Siro.

Lo stadio intitolata a Giuseppe Meazza è stata la sua culla, ma anche lo scenario delle occasioni sprecate, prima con l'Inter e poi col Milan. In nerazzurro si è fatto conoscere al mondo del calcio - segnando 10 goal in 28 partite di Serie A - e a quello del gossip, mentre in rossonero è stato l'artefice di un terzo posto conquistato in primis grazie ai suoi 14 goal in 21 partite.

A San Siro Balotelli ha giocato anche una delle sue migliori partite in Nazionale, contro la Danimarca, segnando il goal del 3-1 nonostante l'inferiorità numerica e restando sempre nel vivo della manovra. Contro la Croazia, però, Super Mario rischia addirittura di non giocare: Conte lo ha richiamato, sì, ma questo non significa che è disposto a sconvolgere di gerarchie. 

Al momento Balotelli è la quinta punta della Nazionale dietro Immobile, Zaza, Giovinco e Pellè. "Gli altri quattro attaccanti sono avvantaggiati perché li conosco bene", ha chiarito Conte, che nell'amichevole contro l'Under 18 ha messo in campo Balotelli solo a ripresa inoltrata e dopo aver provato le prime due coppie.

Sarà più probabile vedere in campo Balotelli dal primo minuto contro l'Albania, anche se la curiosità è tutta nel vedere come San Siro riaccoglierà Super Mario. Saranno sonori fischi? Oppure semplice indifferenza? I tifosi di Inter e Milan sembrano decisamente più propensi per la seconda opzione.

"Vederlo tornare a San Siro con la maglia della Nazionale - spiega Franco Caravita, leader storico della Curva Nord dell’Inter - non mi fa nessun effetto.  Se lo fischieremo? Per noi è un calciatore come gli altri anche perché con la nostra maglia non ha fatto la storia. Ripensando ai suoi anni all’Inter mi viene in mente il gestaccio del lancio della maglia al termine della semifinale di Champions, un comportamento che nessuno gli ha perdonato".

L'articolo prosegue qui sotto

Gli fa eco Giancarlo Capelli, voce della Curva Sud milanista: "Dipenderà da come si comporterà in campo, ma tornerà con la maglia della Nazionale e quindi non credo che sarà fischiato.  L’importante è che capisca che la carriera prima o poi finisce e che non può sprecare occasioni su occasioni. Vedere andar via un campione come lui un po’ dispiace, ma condizionava tutto l’ambiente ed è meglio avere giocatori meno forti che però danno tutto".

Per Italia-Croazia si preannuncia un San Siro gremito: già 50.000 i biglietti venduti, ma secondo le previsioni dovrebbero essere 60.000 gli spettatori.  E forse, per una volta, il ritorno di Balotelli passerà in secondo piano.

Clicca qui per giocare al Fantasy Football delle Qualificazioni UEFA Euro 2016!
Get Adobe Flash player

Prossimo articolo:
Juventus, infortunio Mandzukic: quando torna e tempi di recupero
Prossimo articolo:
Juventus, Mandzukic sul suo rientro: "Lavoro per tornare in un paio di settimane"
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Calciomercato, notizie e trattative: Scuffet al Kasimpasa, è ufficiale
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Nedved: "Higuain? Ne parleremo da giovedì"
Chiudi