Sampdoria padrona a San Siro: battute Milan e Inter dopo 20 anni

Commenti()
Getty Images
L'ultima volta in cui la Sampdoria aveva superato Milan e Inter in trasferta nello stesso torneo risaliva al '96/97: 2-3 e 3-4 con Mancini e Montella.

Da Veron a Torreira, da Mancini a Quagliarella, da Montella a Schick. E da Eriksson a Giampaolo. A distanza di 20 campionati, la storia si ripete: San Siro diventa la casa della Sampdoria, che per due volte su due espugna l'impianto milanese.

La squadra blucerchiata aveva già portato a termine l'impresa il 5 febbraio, battendo il Milan a domicilio per 1-0 grazie a un calcio di rigore di Luis Muriel. E sempre dal dischetto ha fatto la festa anche all'Inter, passata in vantaggio con D'Ambrosio prima di subire un'inattesa rimonta firmata Schick-Quagliarella.

Un doppio colpo nella Scala del calcio che non si verificava da 20 anni. Ovvero dal campionato 1996/97, concluso dalla Sampdoria di Sven-Goran Eriksson al sesto posto. Era ancora la squadra di Roberto Mancini, a segno in entrambe le sfide contro le milanesi: 4-3 all'Inter grazie anche a una doppietta di Vincenzo Montella, 3-2 al Milan.

Ironia della sorte, anche in quel caso i liguri avevano dovuto rimontare da una situazione di svantaggio: alla 13esima giornata i nerazzurri conducevano addirittura per 3-1 prima di farsi incredibilmente superare e battere, mentre i rossoneri avevano perso nonostante un parziale vantaggio (2-1 con doppietta di George Weah).

20 anni dopo, la Sampdoria è riuscita nuovamente nella doppia impresa. Non solo: in questo campionato ha battuto l'Inter anche all'andata, a Genova, dove ha lasciato la pelle anche la Roma. E pure il Napoli ha avuto vita difficilissima contro la bella creatura di Giampaolo. Una specie di ammazzagrandi.

Chiudi